Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 22 Ottobre 2019

De Florio (Cisas): chiusura biblioteca da due anni è intollerabile per Caserta

“Allo Sportello del Cittadino della Cisas continuano a pervenire preoccupate segnalazioni in merito alla chiusura della biblioteca comunale ed al suo mancato trasferimento nella nuova struttura. Tutto ciò è indegno per una Città come Caserta”. È quanto ha affermato Mario De Florio, segretario regionale della Confederazione Cisas, commentando il prossimo anniversario della chiusura della biblioteca. “Il 2 dicembre di 2 anni fa, con una determina, veniva decretata la chiusura della biblioteca comunale di via Roma. Quel giorno” - ha aggiunto De Florio - “dopo aver letto lo striminzito messaggio appiccicato sulla porta in ferro della struttura, mai avrei immaginato che un provvedimento assunto in via del tutto eccezionale potesse essere definitivo. La città è rimasta privata nei mesi – e a questo punto, negli anni – a seguire di un luogo simbolo di cultura. Perché nel frattempo, pur essendo completati i lavori della nuova biblioteca nell’ex Macello di via Laviano, quel luogo è rimasto altrettanto chiuso. Da troppo tempo denunzio il fatto che la chiusura della biblioteca è una ferita che nessuna Città può tollerare oltre; è giunto il momento che le promesse vengano mantenute. Anche l’annuncio del nuovo sindaco Pio Del Gaudio dato all’inizio della scorsa estate e le assicurazioni fornite in pompa magna, hanno consentito l'apertura della struttura. La cultura, anzi i luoghi dove poter apprendere, sono completamente inesistenti. Lo Sportello del Cittadino della Cisas” - ha aggiunto De Florio - “continuerà la sua battaglia affinché possano essere superati tutti gli ostacoli che si frappongono all'apertura della biblioteca, primo fra tutti, il rifiuto dell’Enel di portarvi l’energia elettrica stante i debiti accumulati dal Comune e le bollette non pagate. Ci associamo sin d'ora” - ha concluso De Florio - “alla manifestazione organizzata da associazioni e comitati civici che si sono si sono battute per la sua riapertura, come, del resto anche la Cisas, e che si terrà il prossimo 2 dicembre”.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI