Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 03 Luglio 2020

La Russa propone a Napolitano il generale Graziano nuovo Capo di Stato Maggiore al posto di Valotto

“Dopo un colloquio con il presidente della Repubblica e dopo aver informato anche il premier proporrò in Consiglio dei ministri la nomina del generale Claudio Graziano, già comandante della missione in Libano e mio capo di Gabinetto, a comandante dell'Esercito” È quanto ha affermato il ministro della Difesa Ignazio La Russa in Transatlantico. Ma chi è il prossimo capo dell'Esercito. Nato a Torino, il 22 novembre del 1953, il Generale di Corpo d'Armata Claudio Graziano ha frequentato l'Accademia militare di Modena nel 1972, la Scuola di applicazione, ed è stato nominato ufficiale di fanteria (Alpini) nel 1974. Nel 1976 il suo primo incarico è stato quello di comandante di plotone fucilieri al Battaglione Alpini Susa a Pinerolo. Nel 1977 Graziano ha comandato un plotone della compagnia contro carri della Brigata Alpini "Taurinense" con il quale ha partecipato a esercitazioni in Norvegia e Danimarca in ambito Forze Mobili Alleate (AMF-L). Nel 1980 ha comandato in successione una compagnia mortai e una compagnia fucilieri presso il Battaglione Alpini Trento della Brigata Alpini "Tridentina". Dal 1983 al 1986 ha comandato la compagnia allievi ufficiali e la compagnia Comando presso la Scuola Militare Alpina di Aosta. Nel 1987 promosso al grado di maggiore è stato assegnato allo Stato Maggiore dell'Esercito dove ha svolto l'incarico di ufficiale addetto presso l'Ufficio programmi di approvvigionamento. Nel 1990, promosso tenente colonnello è stato trasferito all'ufficio del Capo di Stato Maggiore dell'Esercito come capo dello staff personale del capo di Stato Maggiore. Successivamente, nel 1992 è stato riassegnato al Battaglione Alpini Susa in qualità di comandante. In quella posizione ha comandato il battaglione durante la missione di pace in Mozambico. Alla fine del 1993, Graziano è stato designato capo sezione presso l'Ufficio del Capo di Stato Maggiore dell'Esercito. Promosso colonnello nel 1996 ha comandato il 20 Reggimento Alpini della Brigata "Taurinense" a Cuneo. Successivamente ha ricoperto l'incarico di capo ufficio pianificazione dello Stato Maggiore dell'Esercito. Nel mese di settembre 2001 ha assunto l'incarico di addetto per l'Esercito presso l'Ambasciata d'Italia a Washington. E' stato promosso generale di Brigata il 1 gennaio 2002. Rientrato in Italia ha assunto il 27 agosto 2004 il comando della Brigata Alpina "Taurinense". Dal 20 luglio 2005 ha assunto il comando della Brigata multinazionale Kabul in Afghanistan e la responsabilità dell'area operativa della provincia di Kabul fino al 6 febbraio 2006. Rientrato in Italia ha comandato la Brigata Alpina Taurinense fino al 2 marzo 2006. Graziano stato promosso Generale di Divisione il 1 gennaio 2006 ed ha assunto l'incarico di capo reparto operazioni del Comando Operativo di vertice Interforze della Difesa dal 15 marzo 2006. Istruttore militare di sci, Graziano ha frequentato numerosi corsi universitari e professionali, in particolare l'Us Army War College dal 1996 al 1997. Ha conseguito le lauree in Scienze diplomatiche ed internazionali presso l'Universita' degli studi di Trieste, il master in Scienze strategiche e la specializzazione universitaria in Scienze umane presso l'Accademia Agostiniana di Roma. E' autore di numerosi libri, studi ed articoli.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI