Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 01 Dicembre 2020

Strade Sicure, On. Paglia, Zinzi e generale Lops, danno il benvenuto agli alpini di Vipiteno

Con una simpatica cerimonia, che si è svolta ieri mattina nel piazzale della Scuola Specialisti dell'Aeronatucia, sita al Viale Douhet, gli Onorevoli Gianfranco Paglia, Medaglia d'Oro al Valor Militare, Domenico Zinzi, Presidente dell'Amministrazione provinciale di Caserta, ed il Generale di Corpo d'Armata Vincenzo Lops, comandante in capo del 2° Comando delle Forze di Difesa (F.O.D.), di stanza a San Giorgio a Cremano, hanno portato il saluto della Città e della provincia di Caserta ai circa 300 Alpini del 5° Reggimento di Vipiteno, comandati dal Colonnello Giovanni Coradello, anch'egli presente all'incontro, che, dall'8 agosto scorso, sono sulla iazza di Caserta per partecipare all'Operazione Strade Sicure. Nel corso dell'incontro con gli Alpini del !Quinto”, gli onorevoli Paglia e Zinzi hanno ringraziato “le penne nere”, moltissimi dei quali della provincia di Caserta, per l'opera svolta al servizio del Paese. Un ringraziamento particolare dall'Onorevole Paglia, sino a poco tempo fa Maggiore dei Paracadutisti della Folgore, che da sempre è vicino alle FF.AA. Il Generale di Corpo d'Armata Vincenzo Lops, nel ringraziare gli uomini e le donne del 5° Reggimento Alpini, ha ricordato che l’Operazione “Strade Sicure” è iniziata il 4 agosto 2008 e prevedeva il piano di impiego di un contingente di personale militare appartenente alle Forze Armate per servizi di vigilanza a siti e obiettivi sensibili, nonché di perlustrazione e pattuglia in concorso alle Forze di Pubblica Sicurezza. Il dispositivo sperimentato finora, ha ricordato Lops, che indossava il nuovissimo copricapo dei Bersaglieri, si è mostrato molto efficace ed è frutto dell’ottima integrazione tra militari e forze di polizia sotto il coordinamento dei prefetti. Per l’Esercito si tratta di un’attività consona alla preparazione del proprio personale che oltre ad essere addestrato a condurre operazioni al di fuori del territorio nazionale riceve anche uno specifico addestramento giuridico che lo mette in condizioni di operare sul territorio nazionale. Il personale impegnato nell'Operazione è posto a disposizione dei Prefetti delle province interessate. Per la parte di competenza del Ministero della Difesa, il Comando Operativo di Vertice Interforze (COI) pianifica e coordina l'Operazione mentre la gestione diretta è assicurata per il tramite dei Comandi delle Forze Operative di Difesa (FOD) dell'Esercito. Per Caserta, così come per tutte le altre piazze del Mezzogiorno, il comando d’area è il 2° FOD di San Giorgio a Cremano. Il Colonnello Coradello, comandante del reggimento di Vipiteno, ha ringraziato gli onorevoli Paglia e Zinzi per la sensibilità dimostrata, e parola di ringraziamento sono state rivolte anche al Generale Lops. Gli alpini del “quinto” svolgono compiti di controllo e di sicurezza, lavorando fianco a fianco degli agenti di Polizia, dei Carabinieri e della Guardia di Finanza nello svolgimento dei loro compiti istituzionali e garantiscono la vigilanza al Palazzo di Giustizia di Santa Maria Capua Vetere ed al villaggio americano di Gricignano nonché il pattugliamento di tutta l’area compresa fra Caserta ed il litorale domitio.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI