Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 22 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:817 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1458 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:987 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1685 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2441 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1953 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1944 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1894 Crotone

Capua - Giunti alla caserma Salomone circa 1.500 giovani volontari del terzo blocco 2011

Esercito, Afflusso alla Caserma Salomone di Capua dei VFP1

 

Martedì scorso, la caserma “Oreste Salomone” ha aperto le sue porte a circa 1.500 nuovi Volontari in Ferma Prefissata di 1 anno. Questi giovani sono i vincitori del 3° blocco 2011 ed affronteranno dieci settimane di addestramento di base. Presso la sede di Capua del R.U.A., intitolata al Maggiore MOVM Oreste Salomone, sono dislocati due reggimenti addestrativi, il 17° “Acqui” ed il 47° “Ferrara”, nonché il reparto supporti, mentre l’85° Reggimento “Verona” è di stanza a Montorio Veronese, il 123° Reggimento “Chieti” con sede a Chieti ed il 235° Reggimento “Piceno” di stanza ad Ascoli Piceno, concorrono a completare il quadro dei reparti addestrativi. Complessivamente sono 3.313 i volontari, uomini e donne, che da martedì hanno iniziato una nuova vita che potrebbe condurli a mete non concesse a tutti. L'insediamento militare di Capua ha una estensione di circa 120 ettari e una capacità alloggiativa di oltre 2.000 unità. Il complesso ha un perimetro di circa nove chilometri. Visite di incorporazione, vaccinazioni e vestizione sono le prime tre attività che sono state affrontate dai giovani corsisti, cui faranno seguito lezioni teoriche e pratiche, addestramento sul terreno ed una esercitazione finale. Due mesi e due settimane intensissime, necessari per acquisire le basi di quella che per molti di loro potrebbe diventare la professione del futuro. Affronteranno una nuova realtà, che richiederà loro un radicale cambiamento delle abitudini. Dovranno adattarsi in tempi ristrettissimi alla vita in comune, agli orari che scandiscono la giornata ed alle norme e regole che disciplinano la vita dei militari alle armi. Al termine delle dieci settimane di addestramento basico, verranno assegnati alle diverse Unità d’impiego, logistiche e territoriali della Forza Armata, dislocate su tutto il territorio nazionale, per svolgere il rimanente periodo di servizio. Durante le settimane che trascorreranno presso i Reggimenti Addestrativi, i frequentatori di corso saranno sottoposti ad un addestramento intenso, attraverso il quale conosceranno gli aspetti fondamentali della vita militare. Il Raggruppamento Unità Addestrative dell’Esercito ha la responsabilità della formazione iniziale di uomini e donne destinati alla Forza Armata, ma anche dei Volontari che decideranno di servire il Paese nelle Forze di Polizia ad Ordinamento Militare e Civile.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI