Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 29 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:1084 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1574 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:1094 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1798 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2558 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:2059 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:2050 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:2004 Crotone

San Nicola La Strada - Caiazza (S.Nicola Futura): Pon sicurezza finanzia 60 progetti accoglienza dei comuni sino a 350mila euro

“Al comune di San Nicola La Strada consiglierei di partecipare al progetto del “Pon sicurezza”, programma, cofinanziato dall'Ue e gestito dal ministero dell'Interno, che finanzierà 60 progetti, per un valore massimo di 350 mila euro ciascuno, di ristrutturazione e ampliamento di strutture già destinate o da destinare all'accoglienza di immigrati extracomunitari richiedenti asilo, rifugiati e titolari di altre forme di protezione, internazionale e umanitaria”. È quanto ha affermato Luciano Caiazza, esponente politico del movimento “San Nicola Future” che ha contribuito a far eleggere sindaco Pasquale Delli Paoli lo scorso 15 e 16 maggio. “Il bando è riservato ai Comuni” - ha aggiunto Caiazza, sempre molto vicino alle fasce più deboli della società - “ed è stato pubblicato sul sito del www.sicurezzasud.it. Il termine ultimo è fissato per il 30 settembre. Dunque, bisogna sbrigarsi. Sul sito è disponibile il modello per la presentazione dei progetti. L'iniziativa è stata voluta dall'Autorità di gestione, il prefetto Nicola Izzo, in collaborazione con l'Anci. Le strutture” -a tenuto a sottolineare - “forniranno servizi di residenzialità temporanea, assistenza sociale e orientamento sanitario, formazione linguistica e alfabetizzazione. La ricezione di ciascuna struttura non dovrà essere inferiore a 15 posti. Verranno, inoltre, avviate attività di inserimento scolastico dei minorenni, mediazione linguistica e culturale, assistenza legale, inserimento abitativo, lavorativo e formazione professionale, attività ricreative e culturali. Gli immobili interessati dai progetti” - ha proseguito Caiazza - “dovranno essere di proprietà pubblica, collocati in un centro abitato e presentare standard minimi di natura strutturale adeguati al numero delle persone da accogliere. La gestione dei servizi erogati dovrà essere garantita con risorse messe a disposizione dagli enti locali, mentre il Pon fornirà quelle necessarie alla ristrutturazione e all'adeguamento degli immobili. D'altra parte,” - ha concluso l'esponente politico - “il comune di San Nicola la Strada ha già preso parte negli anni scorsi ad analoghi progetti, ospitando in strutture prese in fitto dai privati, giovanissimi extracomunitari senza famiglia. Si tratterebbe, ora, solo di dare seguito a quella iniziativa”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI