Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 29 Novembre 2021

Castel Volturno - Al teatro Bristol il saggio della scuola di danza “Le Ballet Classique”

Come ogni anno si apre il sipario per il Centro Studi Danza “Le Ballet Classique” diretto da Valentina Miccio e Francesca e Melania Parente. Giunto al terzo anno di attività, il centro studi danza, sito in Via Domitiana n.167 a Castel Volturno, ha organizzato per sabato prossimo, 18 giugno, presso il Cine-teatro Bristol a Pinetamare, una serata speciale, nel corso della quale gli allievi della scuola si esibiranno dando vita ad uno spettacolo di danza classica, contemporanea, hip hop e modern. Lo spettacolo sarà articolato in tre parti, la prima dedicata alla tecnica accademica e quindi alla pura danza classica con musiche di compositori dal 1600 ai più contemporanei, la seconda che, a sua volta, si divide in contemporaneo dal titolo “Clock” , hip hop che rappresenta “Le conseguenze dell’amore” e modern dal titolo “Onis”. Infine, per concludere, la terza parte sarà dedicata alla danza classica in cui gli allievi porteranno in scena il balletto di repertorio “Coppelia”, fra i più celebri del repertorio classico, in cui si intrecciano amore, gelosia e mistero. “Lo spettacolo di fine anno” - ha affermato Valentina MICCIO, direttrice artistica della scuola di danza - “rappresenta un momento in cui gli allievi possono mostrare al pubblico la ricompensa del duro lavoro e dei sacrifici fatti per un intero anno accademico. In qualsiasi disciplina artistica, e culturale in genere, il saggio di fine anno rappresenta il momento principale di un'intera stagione, l'evento per il quale tutti, dagli artisti agli sceneggiatori, dal regista agli allievi, hanno lavorato intensamente un anno intero per ben figurare. Ciò è tanto più vero per le scuole di danza, dove ciascun allievo vuole dimostrare, prima a se stesso e poi agli altri, di aver lavorato con impegno ed imparato a muoversi con grazia e sentimento. Auguriamo” - ha concluso Valentina Miccio - “a tutto il pubblico una piacevole serata ed un grandissimo in bocca al lupo ai nostri allievi”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI