Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 09 Agosto 2020

San Nicola La Strada - Comunali 2011, Panico (Prc-Fds) scenderà in campo con la coalizione PD-IDV-Fds-Sel

“I signori che governano San Nicola la Strada si sono messi al sicuro con patrimoni immobiliari e rendite parassitarie”. È questo ha affermato Pasquale PANICO, che sarà in campo alle prossime elezioni comunali con la coalizione composta da PD-IDV-Fds e Sel per il rinnovo del consiglio comunale, con la segreta speranza di poter far l'assessore in caso di vittoria, nella lettera aperta che ha rivolto ai cittadini di San Nicola La Strada commentando negativamente i tagli economici in meno (-430mila euro) che la città subirà dall’attuale Governo nazionale (Pdl-Lega) e che riguarderà anche gli oltre 8.000 comuni italiani. “Cari concittadini” – inizia così la lettera aperta ai sannicolesi di Panico – “mi preme sottolineare il regalo che il governo Berlusconi ha riservato per noi nel 2011. Se questi giorni hanno portato il duro attacco ai lavoratori  metalmeccanici ed al lavoro in genere, l’anno 2011 sarà duro anche per i cittadini di San Nicola la Strada, che assisteranno” – denunzia Panico – “alla paralisi di ogni attività comunale. Scuole, viabilità, tutela del territorio, assistenza sociale rischiano di finire congelati nella morsa dei tagli governativi. Da Roma hanno deciso tagli “lineari” ai trasferimenti in favore dei comuni con più di 5mila abitanti (la città di San Nicola conta 21.000 residenti, ndr.). Facendo due conti veloci, il taglio governativo, indicato nel DL 78/2010, sarà pari a oltre l’11 per cento delle spettanze consolidate nel 2010, finendo per colpire più pesantemente proprio il Mezzogiorno. Per farla breve, al Bilancio assestato del 2010 bisogna dedurre la compartecipazione Irpef e, rispetto al risultato, calcolare l’11,2% in meno. Così facendo San Nicola la Strada avrà circa 430.000 di euro in meno rispetto al 2010. Appare chiaro” – ha aggiunto – “che è un taglio che inciderà su ogni operazione di sviluppo economico della città. La nostra amministrazione tace, avranno sprecato denaro pubblico, visto il loro totale silenzio su tale ingiustizia. Perchè non far sapere ai cittadini come il governo Berlusconi ridurrà il nostro comune? Perchè alle prossime elezioni bisogna ridare fiducia all'amministrazione uscente colorata Pdl e complice dei tagli. Cittadini sannicolesi non fatevi incantare da pifferai che promettono mari e monti, con queste prospettive non si potrà gestire nemmeno l’ordinario e, per causa del governo, continuare a mettere le mani nelle tasche dei cittadini gli unici a pagare la crisi economica, mentre i signori che governano San Nicola la Strada” – ha concluso Panico con una forte denunzia pubblica – “si sono messi al sicuro con patrimoni immobiliari e rendite parassitarie. F.to Pasquale Massimiliano Panico, Rifondazione comunista-federazione della sinistra”.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI