Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 27 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:981 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1540 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:1063 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1765 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2526 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:2028 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:2019 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1970 Crotone

Caserta Ambiente resa dei conti fra gli attivisti e dirigenti candidati

Senza nemmeno un minuto di attesa, subito dopo le elezioni, è scattata la resa dei conti fra i vari attivisti elettorali all’interno del aantiere di Caserta Ambiente, ditta che ha in appalto la Raccolta dei Rifiuti in Caserta. I dirigenti, invece di occuparsi finalmente delle retribuzioni di Aprile e del Tfr, hanno immediatamente inviato una serie di provvedimenti disciplinari ai lavoratori. Questi non solo sono stati in silenzio per non disturbare i due consiglieri comunali uscenti, impegnati nel lungo periodo elettorale pur essendo dirigenti della stessa ditta, dovendo trascurare addirittura il loro lavoro per fare campagna elettorale, ma ora ricevono provvedimenti disciplinari al posto dei ringraziamenti. I risultati del poco impegno, che ha creato cumuli di rifiuti sparsi dovunque, sono stati evidenziati dalle giornaliere lamentele dei cittadini e della stampa. Alcuni dirigenti di Caserta Ambiente, dopo aver tradito l’ex sindaco Falco facendo votare i due consiglieri uscenti, Ferraro del Pdl e Puoti del Ccd, ora cercano di punire anche quelli che non hanno votato il solo Ferraro. Alla prima resa dei conti fra i propagandisti del Pdl e del Ccd, si aggiunge quella all’interno dello stesso Pdl, per chi non avrebbe votato Ferraro preferendo altri candidati dello stesso Pdl. La scarica di provvedimenti disciplinari, anche senza valide argomentazioni, sta colpendo parecchi attivisti.  Primo fra tutti, lo ha ricevuto un attivista del Pdl, che faceva propaganda per il consigliere uscente Caterino invece che per Ferraro, che è anche  il responsabile delle Risorse Umane, cioè il numero due di Caserta Ambiente. Mentre i lavoratori, terminate le elezioni, pretendono la retribuzione di Aprile ed il Tfr, il tutto più volte già sollecitato dalla sola CISAS, la Confederazione che non è entrata nel merito degli avvenimenti politici nel Cantiere in quanto apartitica ed apolitica, ha chiesto una incentivazione per il superlavoro al personale operativo. A tale proposito, la Cisas ha effettuato una regolare richiesta alla Società ed al Comune, dimostrando – ancora una volta – di tutelare i lavoratori, in ogni momento, anche quando si lasciano strumentalizzare dai professionisti della politica.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI