Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 26 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:933 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1517 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:1040 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1740 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2499 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:2004 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1995 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1945 Crotone

San Nicola La Strada - Comunali 2011, Pasquariello (La Sinistra), intervenire sulle politiche ambientali e raccolta differenziata

Pasquariello Rosario, giovane candidato al consiglio comunale di San Nicola La Strada per la lista “La Sinistra”, torna a parlare del suo programma per San Nicola. “Dobbiamo innanzitutto capire dove viviamo – esordisce il giovane vendoliano – e quindi tener conto del luogo e dell’ambiente che ci circonda. Il contesto ambientale in cui si vive è fondamentale perché la vita stessa sia migliore. Dobbiamo quindi necessariamente iniziare una serie di politiche ambientali che abbiano come presupposti chiave una raccolta differenziata efficiente, la bonifica delle zone ASI, l’utilizzo delle energie rinnovabili ( fotovoltaico almeno sugli edifici pubblici), la fruizione degli spazi verdi. Colorare la nostra città, respirando aria pulita e bevendo acqua buona (cosa che manca oggi a San Nicola), mi sembra essenziale. Poi dobbiamo capire chi vive questa città: studenti, lavoratori, giovani, pensionati, immigrati. Fare una mappatura sociale penso sia importante per capire quali esigenze si debbano affrontare. I giovani dovranno avere maggiori opportunità di lavoro oltre che di esperienze di ambito sociale: il servizio civile può essere una buona proposta in tal senso. Ma il lavoro non riguarda solo i giovani: dobbiamo favorire lo sviluppo di un commercio locale che incrementi l’utilizzo di manodopera, attraverso sgravi fiscali. Certo, il piano parcheggi voluto dalla destra, non aiuterà questo tipo di discorso. Dobbiamo poi capire quando vivere la nostra città: sarà necessario creare insieme ad associazioni, imprese, privati e pubblico, dei momenti di aggregazione fondamentali per una spinta culturale della nostra città. Rassegne teatrali, di pittura, concerti, stagioni letterarie e sportive, dovranno scandire il tempo del nostro vivere a San Nicola. Riportiamo la vita qui; riportiamo i colori; riportiamo i giovani! Basta col cemento! Basta con una concezione ultramodernista di San Nicola come quartiere dormitorio”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI