Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 24 Settembre 2020

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:476 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1223 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:1960 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1491 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1470 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1438 Crotone

Cerrelli: Crotone campo p…

Lug 07, 2020 Hits:1712 Crotone

San Nicola La Strada - Campagna referendaria 2011, Sorrentino (Idv), tre sì per il bene dei nostri figli

Contestualmente alla campagna per le elezioni amministrative, a San Nicola è partita anche quella relativa alla campgna referendaria del 12 giugno prossimo e che i partiti che hanno proposto i referendum non vogliono far passare sottosilenzio per paura che non venga raggiunto il quorum del cinquanta più uno per cento dei votanti, pena la nullità dei referednum. Anche a San Nicola la Strada, domenica scorsa in Largo Rotonda è partita la Campagna Referendaria promossa dall’Italia dei Valori, tramite il Commissario Cittadino dell’IdV, Antonio Sorrentino. “Il prossimo 12 giugno” - ha affermato - “saremo chiamati ad esprimere il parere circa la nascita di diverse centrali nucleari, la privatizzazione dell’acqua ed il “legittimo impedimento”. Alla domanda perché l'Idv voterà “SÌ” ai Referendum abrogativi del 12 giugno, Sorrentino ha risposto: “Innanzitutto voglio ricordare che il Referendum è l’unico strumento di democrazia diretta in cui il cittadino, senza intermediari o portavoce, esprimendo il proprio pensiero, ha la facoltà di rendere legge inviolabile il quesito proposto. Questa è un’opportunità democratica che esplicita la sovranità popolare, sancita dall’articolo 1 della Carta Costituzionale, della quale abbiamo negli ultimi anni quasi perso l’idea di possederla. Se, poi, ci si mette un governo come quello attuale che, in piena crisi economica, non solo non accorpa il Referendum alle amministrative permettendosi il lusso di spendere 150 milioni di euro dalle casse dello Stato, soldi di tutti i contribuenti e non del Governo, ma sposta la data la 12 di giugno nella speranza che gli italiani preferiscano il mare più che decidere per il loro futuro e quello dei loro figli, allora il tutto si complica. Noi dell’Italia dei Valori” - ha aggiunto Sorrentino - “pensiamo che sia importante andare a votare perché c’è poco da scherzare circa gli argomenti proposti: nucleare, acqua e “legittimo impedimento”. Votare “SÌ” al Referendum è l’unica maniera per dire NO al Nucleare, NO alla Privatizzazione dell’acqua, NO alla Sovversione del concetto che la legge è uguale per tutti! Un “SÌ” per il bene dei nostri figli” - sottolinea - “affinché un giorno non abbiano a rimproverarci per quello che potevamo fare e non abbiamo fatto. Alla manifestazione di domenica scorsa in piazza Rotonda erano presenti tutti i maggiori partiti del Centro-Sinistra rappresentati dal Pd, da SEL, FDS, PSI e l’attuale candidato alla carica di Sindaco Dott. Narducci.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI