Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 08 Dicembre 2021

San Nicola La Strada - Comunali 2011, Mazzarella (Pd), favorevoli a piano parcheggio ma non a quello presentato da Pascariello

Nel corso dell'ultimo consiglio comunali che si è tenuto mercoledì scorso, uno dei punti all'ordine del giorno che è stato molto dibattuto è risultato essere la proposta di annullamento delle delibere approvate dalla Giunta comunale circa l'approvazione dei parcheggi a pagamento sul territorio sannicolese. La proposta avanzata dal Pd è stata bocciata dalla maggioranza che ha obiettato circa l'eventuale denunzia di risarcimento danni da parte di qualche azienda che nel frattempo avesse già presentato domanda di partecipazione al bando che è già in atto. Su questa vicenda, la maggioranza ha sempre sottolineato che sulla delibera dei parcheggi a pagamento il Pd si è astenuto invece di votare contro. Nell'aula consiliare, mercoledì, è interventuo anche il consigliere comunale del PD Vincenzo MAZZARELLA, noto commediofrafo del panorama locale, Funzionario Storico dell'Arte presso la Reggia di Caserta e candidato nelle liste del PD alle prossime elezioni comunali a San Nicola La Strada. “Nell'ultimo Consiglio Comunale” - ha affermato Mazzarella in una nota - “ho preso la parola davanti alla Giunta e davanti a nutrito numero di cittadini presenti nell'aula per precisare alcune cose: premesso che il sottoscritto ed il suo partito non sono assolutamente contrari a un piano parcheggi, ma certamente non quello presentato dalla maggioranza che” - ha tenuto a sottolineare l'esponente democratico - “predispone parcheggi a pagamento in modo capillare su quasi tutto il territorio comunale. Certo San Nicola La Strada non è una cittadina con grande flusso di turisti, anzi, non arriva alcun forestiero a visitare la nostra cittadina. Quindi la tassa parcheggio” - secondo Mazzarella - “la dovrebbero sempre pagare i residenti che si troverebbero con un ulteriore aggravio delle loro già risicate finanze. Sarebbe comunque opportuno che il piano parcheggi andasse per esempio immediatamente attuato vicino ai grandi supermercati oppure in via Paul Harris (nella zona Saint Gobain, ndr.) che sono delle zone a grande frequentazione. Non si capisce poi” - ha concluso - “come mai nelle lottizzazioni a via Grotta e a via Patturelli dove già esistono delle zone a parcheggio pubblico non siano state interessate dal piano”. E aggiungiamo noi anche nelle strade della lottizzazione Michitto dove sono in fase di ultimazione centinaia di appartamenti. La risposta, ovvia, è che i nuovi acquirenti, senza dubbio molto “Paperoni” e che sono in possesso della seconda e terza macchina, sarebbero costretti a parcheggiare all'esterno dei loro palazzi e il pagamento della sosta sarebbe sicuramente una pubblcità negativa per i costruttori edili. Facciamoli allora prima acquistare gli appartamenti e successivamente mettiamo i parcometri anche qui.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI