Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 15 Ottobre 2019

Con Shakespeare partita l…

Ott 11, 2019 Hits:179 Crotone

Cerrelli difende gli abit…

Ott 04, 2019 Hits:458 Crotone

"Assaggiamo la Calab…

Ott 04, 2019 Hits:335 Crotone

Giornata Europea delle Li…

Ott 03, 2019 Hits:373 Crotone

Candelnight, a Scandale l…

Set 25, 2019 Hits:607 Crotone

Vernice, il cd dei "…

Set 23, 2019 Hits:662 Crotone

Volontariato: Crotone pul…

Set 20, 2019 Hits:580 Crotone

San Nicola La Strada - Anche i Revisori dei conti contro l’amministrazione comunale di Delli Paoli, conti non in regola

Dopo la notizia, che ha scatenato l’ira dei cittadini, di un ulteriore pesante debito contratto con Acqua Campania sin dal 2010, torna di grande attualità quanto hanno scritto al Consiglio comunale la “triade” dei Revisori dei Conti lo scorso mese di febbraio. “Nelle attività di revisione demandate dalla Legge, dai regolamenti e dallo statuto comunale per l’anno solare 2012, sono state riscontrate a carico del vostro Comune notevoli e preoccupanti carenze contabili e, più in generale, informative”. Con queste parole iniziava il referto che i Revisori dei Conti, nelle persone dei dott.: Vincenzo Cucco, Angela Migliore e Carmine Lasco, avevano inviato al Consiglio comunale in data 22 febbraio 2013 con prot. nr. 0002632. “Sotto il profilo contabile” – prosegue la nota informativa – “si lamenta che, per l’anno 2012, sono state in parte disattese le diverse richieste di documentazione e l’ultima verifica di cassa risale a quella straordinaria del 21 giugno 2012; che questo Collegio non ha potuto effettuare determinate attività di controllo e le verifiche obbligatorie di cassa per la mancata predisposizione della documentazione all’uopo richiesta come da: 1) richiesta PEC del 13 luglio 2012; 2) richiesta del 16 luglio 2012 prot. nr. 11631; verbale nr. 15 del 30 luglio 2012 da cui risulta disattesa la richiesta del 16 luglio; 3) verbale nr. 16 del 10 settembre 2012 da cui risulta disattesa la richiesta del 16 luglio 2012; 4) verbale nr. 17 del 17 settembre da cui risulta disattesa la richiesta del 16 luglio 2012; 5) verbale nr. 18 del 24 settembre da cui risulta disattesa la richiesta del 16 luglio 2012; 6) richiesta a mezzo PEC del 23 settembre 2012; 7) verbale nr. 19 del 3 ottobre 2012 da cui risulta disattesa la richiesta del 16 luglio 2012; 8) verbale nr. 20 del 24 ottobre da cui risulta disattesa la richiesta del 16 luglio 2012; 9) verbale nr. 21 dell’8 novembre 2012; 10) richiesta a mezzo PEC del 1 febbraio 2013; 11) richiesta a mezzo EC del 5 febbraio 2013; 12) verbale dell’11 febbraio 2013. Sotto il profilo poi dell’intera organizzazione informativa dell’Ente” – proseguivano i tre revisori – “in questo primo anno il Collegio ha, altresì, potuto riscontrare quanto questa sia inadeguata rispetto all’importanza del territorio rappresentato”. Dunque, qualcuno in Comune nasconde le carte ai Revisori precludendo loro di poter svolgere al meglio il proprio lavoro. Va segnalata ancora che a questo Collegio si omette sistematicamente la comunicazione dei fatti di gestione e delle vicende inerenti la riorganizzazione degli uffici (vedasi la vicenda del cambio del responsabile organizzativo, appresa solo per caso il 13 febbraio 2013 e mai formalmente comunicata)”. Stando così le cose il Collegio comunicava al Consiglio comunale che “….allo stato non è possibile procedere ad alcun rilascio sul Consuntivo 2012”. Vista la grave situazione, i Revisori avevano invitato “…..formalmente il Consiglio comunale ad attivarsi al fine di garantire una più attenta e seria programmazione al fine di dotare l’Ente di efficaci strumenti informativi….. e, soprattutto con la normativa introdotta dal D.L. 174/2012 con le estreme conseguenze da esso previste…….”. Il Collegio concludeva dando all’Amministrazione comunale di Pasquale Delli Paoli i classici trenta giorni, decorsi i quali “….tale collegio si vedrà costretto ad inviare formale nota agli Organi competenti, anche per quanto previsto dal D.L. 174/2012”. Non sappiamo se l’Amministrazione comunale abbia o meno ottemperato a quanto chiesto dai Revisori contabili, così come non sappiamo se, non avendo ancora avuto risposta dal Comune, i Revisori abbiano inviato nota agli organismi competenti.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI