Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 16 Ottobre 2019

Alluvione 1996, Cerrelli:…

Ott 14, 2019 Hits:110 Crotone

Con Shakespeare partita l…

Ott 11, 2019 Hits:206 Crotone

Cerrelli difende gli abit…

Ott 04, 2019 Hits:487 Crotone

"Assaggiamo la Calab…

Ott 04, 2019 Hits:357 Crotone

Giornata Europea delle Li…

Ott 03, 2019 Hits:392 Crotone

Candelnight, a Scandale l…

Set 25, 2019 Hits:627 Crotone

Vernice, il cd dei "…

Set 23, 2019 Hits:678 Crotone

Cellole - Dopo le festività pasquale, urge rilanciare il turismo domitiano

Nonostante il cattivo tempo, tantissimi turisti e vacanzieri hanno trascorso la giornata di Pasquetta sulle varie e numerose spiagge del litorale domitio, lasciando anche solide tracce della loro massiccia presenza. Il dato positivo è che – evidenzia la Segreteria Provinciale della Confederazione Cisas, unitamente alle delegazioni zonali Cisas di Castel Volturno, Mondragone e Sessa Aurunca – le persone vogliono frequentare il litorale, particolarmente la zona di Baia Domitia, pur ritenendo del tutto negativa la nuova tassa sui villeggianti, imposta in questi giorni dal Comune di Sessa Aurunca, tassa che va a colpire la zona turistica proprio in un periodo di particolare crisi. La Cisas invita, anche a nome dei gestori dei lidi balneari, le varie Amministrazioni Comunali – atteso i fondi regionali appositamente stanziati – ad iniziare al più presto i lavori di pulizia del territorio e delle spiagge, al fine di provvedere al rilancio del turismo balneare, che dovrebbe essere certo, considerate le previsioni del tempo, che prevedono un estate torrida. Bisogna preparare il tutto per l’inizio della stagione turistica di Maggio, come avviene regolarmente in tutta l’Italia. Gli operatori turistici e balneari del litorale domitiano si stanno già preparando, ma necessita che, nella zona di Baia Domitia Sud, almeno nei fine settimana, incomincino ad aprirsi negozi e pubblici esercizi, in modo che i residenti o turisti possano essere incentivati a frequentare ed a restare nella zona, ora deserta. Necessita anche una maggiore vigilanza e presenza delle varie Forze dell’Ordine, visto i numerosi furti e danni agli immobili. Con l’occasione, la Cisas – anche a nome di tanti residenti – invita tutte le Associazioni ed i residenti a collaborare con le Amministrazioni di Cellole e di Sessa Aurunca, affinché il desiderato rilancio della zona possa veramente verificarsi.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI