Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 20 Settembre 2020

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:387 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1166 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:1901 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1436 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1411 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1383 Crotone

Cerrelli: Crotone campo p…

Lug 07, 2020 Hits:1656 Crotone

San Nicola La Strada - Comunali 2011, l'Udc verso l'alleanza con il Pdl di Delli Paoli, stasera l’incontro decisivo

Le prossime elezioni comunali in numerosi comuni della provincia di Caserta potrebbero risolversi con un netto plebiscito per le coalizioni targate centrodestra, nonostante a livello nazionale il “caso Ruby” stia rubando l'attenzione degli italiani su temi che non hanno nulla a che vedere con la crisi economica, la mancanza di lavoro, l'aumento della disoccupazione, specialmente fra i giovani, la criminalità organizzata ecc.... Anche la città di San Nicola La Strada è interessata alle comunali del prossimo mese di maggio. Si terrà questa sera, presso la sede del Pdl in Via XX Settembre, la riunione decisiva nel corso della quale l’Udc del segretario cittadino Gabriello D’Ambrosio, dovrà sciogliere definitivamente le riserve circa una coalizione con il Pdl. Al tavolo delle trattative siederanno il coordinatore cittadino del Pdl, Giovanni Santangelo, Franco Basile per la lista civica “Intesa” (ma essendo anche il responsabile cittadino di Futuro e Libertà non è ancora chiaro se Fli farà parte della cordata elettorale), Giuseppe Russo della lista civica “Insieme” (quella, per intenderci, del sindaco uscente Angelo Pascariello), Luigi Landolfi del Nuovo Psi e, naturalmente, Pasquale Delli Paoli, il candidato sindaco del Pdl. Anche se non saranno presenti alla riunione, farà parte della coalizione anche la neonata formazione politica di “Forza del Sud” che, con il suo coordinatore cittadino Pierluigi Schiavone, ha già annunziato la discesa in campo con il centrodestra, alla cui coalizione prenderà parte anche una lista civica di soli giovani capitanata dall’attuale Presidente cittadino del Forum Giovani, Raffaele della Peruta, già di Alleanza Nazionale. Da chiarire, invece, la posizione di Vincenzo Santamaria e Pietro Maienza, al momento ancora alla ricerca di una identità e colorazione politica. Nelle precedenti riunioni, era stata avanzata dalla lista “Intesa”, la candidatura a sindaco del commercialista Vincenzo Battaglia già del PD. Candidatura che è stata poi ritirata. È, tuttavia, rimasta in piedi la richiesta dell’Udc di candidare a sindaco la D’Ambrosio, “per dare” avevano annunciato – “un’impronta di novità tutta al femminile”. Ma, secondo indiscrezioni, anche la candidatura della D’Ambrosio dovrebbe essere ritirata, visti gli accordi a livello regionale e provinciale e considerato anche i suoi molteplici incarichi: dal 1987 è Pediatra di Famiglia nel Comune di San Nicola la Strada; Vicepresidente della Pro Loco di San Nicola la Strada, dal 2004; Presidente della Società Sportiva di Pallavolo Femminile “VolAlto San Nicola la Strada”, che partecipa al campionato di Prima Divisione; Consigliere segretario dell’Ordine Provinciale di Caserta dei Medici-Chrurghi ed Odontoiatri, è socio dell’A.M.M.I. (Associazione Mogli Medici Italiani); è componente della Commissione Pari Opportunità della Provincia di Caserta; nel 2007 viene nominata Vicesegretario Provinciale di Caserta dell’UDC, carica che tutt’ora ricopre; è segretaria cittadina dell’Udc dal 2004. Insomma, tanti incarichi ed impegni incompatibili con l’impegno quotidiano di sindaco (Pascariello docet). “Il presidente Caldoro” - ha affermato Pasquale Delli Paoli - “ha già proposto di andare alle elezioni con la coalizione vincente alle regionali. Credo che lo stesso discorso valga anche per San Nicola La Strada e per molti comuni periferici. Certo, le realtà territoriali sono tante e presentano tali differenze tra loro, che spesso sfuggono alla canonica divisione del quadro politico tradizionale, quindi credo si debba ragionare caso per caso, ma nel nostro caso di debba privilegiare la cosiddetta filiera istituzionale. Dal confronto continuo con i cittadini, mi rendo sempre più conto” - ha aggiunto l'esponente del Pdl - “che l’esigenza prioritaria è investire su persone nuove, dinamiche, capaci di interpretare al meglio i cambiamenti sociali e di intercettare le esigenze delle giovani generazioni. Il che non significa che l’unica discriminante debba essere il dato anagrafico, che, da solo, ovviamente non garantisce il rinnovamento”. L'asse privilegiato del centrodestra e Pdl – Udc, anche se al momento a livello provinciale non hanno ancora preso una posizione netta, ma credo che l’Udc alla fine farà una scelta di coerenza, governando con il centrodestra, e bene, la regione e quattro delle cinque province campane, oltre a decine di città casertane.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI