Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 04 Dicembre 2021

Castel Morrone - Raccolta differenziata nuovamente bloccata

La raccolta differenziata è la vera “croce e delizia” dell’Amministrazione Comunale targata Pietro Riello, infatti, dopo i risultati brillanti che hanno portato il territorio di Castel Morrone nella “top 5” della Provincia di Caserta e nella “top 100” della macro area centro-sud Italia, con i dati certificati da Legambiente, ultimamente non pochi problemi sta causando la raccolta dei rifiuti solidi urbani all’Ente Municipale morronese. Una raccolta differenziata che cammina a singhiozzo, le difficoltà nell’interloquire con il Consorzio Unico di Bacino, sta di fatto che è sempre più sovente trovare davanti alle abitazioni dei morronesi cumuli di immondizia che non vengono prelevati o che vengono prelevati in maniera parziale. Proprio per tale motivo il primo cittadino Pietro Riello, per mantenere sia sotto il profilo igienico-sanitario che sotto il profilo di percentuali statistiche, la situazione sotto controllo ha già affidato, in via eccezionale, il servizio a ditte private, cosa che con il passare del tempo sembra essere la panacea a tutti i mali. La situazione degli ultimi giorni vede nuovamente la raccolta bloccata con il Sindaco sempre più orientato, in via definitiva, ad uscire dal Consorzio Unico e ad affidare all’esterno il servizio. Fascia tricolore morronese che sull’argomento afferma “allo stato attuale mi chiedo quale beneficio ci comporta essere legati ancora al Consorzio. Per far continuare regolarmente il servizio siamo costretti a pagare direttamente il carburante, a noleggiare i mezzi, scomputando i costi dal canone mensile, ed ad accollarci una serie di problematiche che forse alla fine non ci competono e non ci portano nessun beneficio. Purtroppo – continua Pietro Riello – in tutta la vicenda si denota la totale assenza del Consorzio Unico, pertanto per garantire sia l’aspetto igienico-sanitario della mia comunità che il raggiungimento di determinati obiettivi, in termini di percentuali, l’Amministrazione Comunale valutando attentamente la possibilità di uscire definitivamente dal Consorzio ed affidare il servizio a privati, tutelando così gli interessi dell’intera comunità morronese”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI