Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 19 Aprile 2021

San Nicola La Strada - Comune senza un euro, Delli Paoli conta di ripristinare photored ed autovelox per fare cassa

Le casse del Comune di San Nicola La Strada sono all’asciutto. Tale stato di cose è stato avvertito sin dai primi giorni del suo insediamento quale Sindaco, da Pasquale Delli Paoli, che, da maggio 2011, tutti i giorni combatte una impari lotta contro ingiunzioni di pagamento da parte delle ditte, contro il pagamento dei mutui alla Cassa Deposito e Prestiti (170.000 euro al mese), contro i migliaia di cittadini elusori ed evasori delle tasse comunali, senza dimenticare dove reperire i soldi per pagare gli stipendi. A questo stato di cose che sta logorando l’Amministrazione comunale, impedendo l’attuazione del programma elettorale, il Sindaco Pasquale Delli Paoli vuole sopperire “resuscitando” gli autovelox presenti sui due lati del Viale Carlo III^ ed i photored installati sul territorio cittadino. Il governo di centrodestra che guida San Nicola La Strada invece degli autovelox e dei photored deve entrare immediatamente in sintonia con il popolo, deve fare in modo, cioè, che il popolo non avverta l’Amministrazione comunale come un vero e proprio oppressore della collettività, ma amico e garante. Basta, dunque, con gli autovelox ed i photored i cui provvedimenti consequenziali sono avvertiti come una ingiusta vessazione e non come una dovuta prevenzione. Noi vogliamo sottolineare che in città è sufficiente disporre meglio le proprie pattuglie di vigili urbani per essere già loro stessi un monito ai conducenti che hanno il piede troppo pesante. Il guaio, invece, come rilevò nel 2009 l’allora Questore di Caserta, unitamente ai sindacati e alle associazioni a tutela dei consumatori, è che tali apparecchiature vengono utilizzate solo per rimpinguare le casse dei comuni. Sempre nel 2009, i giudici - presidente Raffaello Magi, a latere Valeria Bove e Rosa De Ruggiero -, che stavano svolgendo un processo in proposito, richiamandosi a una sentenza della Suprema Corte, in tema di violazioni di norme sui limiti di velocità accertate a mezzo di strumento elettronico omologato, ovvero l’autovelox, sentenziavano che “….il momento decisivo dell’accertamento è costituito dal rilievo fotografico cui deve, necessariamente, presenziare uno dei soggetti pubblici impegnati nell’espletamento dei servizi di Polizia Stradale e che non può essere effettuato, in via esclusiva, da soggetti privati”. Dunque, ci vuole la presenza della Polizia Stradale. Gli autovelox a San Nicola La Strada vennero installati il 3 giugno 2008 e, prima della loro soppressione avvenuta nell’agosto 2009, hanno fatto introitare alle casse del Comune oltre un milione di euro che, unitamente agli incassi fatti registrare dai sei “photored” - 4 sul viale Carlo III^ e due in via Pertini – hanno raggiunto cifre inimmaginabili. Il Sindaco Pasquale Delli Paoli vuole avvalersi della competenza e della professionalità della società ABACO (società del Veneto) che sta cercando di recuperare crediti vantati dal Comune per quanto riguarda le attrezzatture di rilevamento delle infrazioni al Codice della Strada. La società ABACO nasce svolgendo il servizio di accertamento, liquidazione e riscossione dell'Imposta Comunale sulla Pubblicità e dei Diritti sulle Pubbliche Affissioni e della Tassa Occupazione Suolo Pubblico. Negli anni, per rispondere in maniera sempre più efficace alle esigenze dei Comuni e degli altri Enti Locali, ABACO S.p.A. ha sviluppato e potenziato ulteriormente la propria gamma delle attività offerte, in particolare, nell'ambito delle altre entrate degli Enti Locali (ICI, TARSU, Tariffa Rifiuti, Illuminazione Votiva, Riscossione Coattiva, Sanzioni per violazioni al Codice della Strada, Tariffa sosta a pagamento, ecc.) e dei servizi connessi e complementari. Uno dei principali punti di forza dell'azienda è costituito dalla standardizzazione dei processi di lavorazione unita all'elevato grado di automazione dei servizi, grazie agli investimenti in tecnologia ed ingegnerizzazione delle procedure operative.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI