Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 19 Gennaio 2022

San Nicola La Strada - Auto finisce in una buca al Parco SCCAC che di buche ne conta a centinaia, auto e passeggeri in pericolo

Non è raro che un'autovettura, specialmente d'inverno e durante violenti acquazzoni, come quelli che hanno imperversato nei mesi scorsi a San Nicola La Strada, finisca in una buca non segnalata dai tecnici comunali e non è raro che gli automobilisti che subiscono danni alle loro auto facciano causa al Comune chiedendo il risarcimento del danno. Quello che però sta accadendo ai residenti del Parco SCCAC e in via Pitagora, Via Talete, Via Virgilio, ha dell’incredibile. Dal 2001, anno di insediamento della prima consiliatura dell’ex sindaco Angelo Antonio Pascariello, il Parco SCCAC è mai stato preso in considerazione. Da anni, oramai, i residenti dei tratti sopra citati hanno più volte protestato, sia nei confronti del primo cittadino sia dell’ex assessore e di quello attuale, per l’indicibile stato di abbandono in cui versa la zona con una manto stradale mai fatto ed i segni del tempo si vedono tutti: buche a bizzeffe, bitume lacerato che lascia venire allo scoperto il pietrisco sottostante e le foto non lasciano adito a nessun dubbio. Da molte settimane, poi, sono comparse due profonde voragini del terreno all’altezza del civico 4 di via Pitagora che hanno causato numerosi incidenti, l’ultimo due giorni orsono con un automobilista che ha subito lo scoppio di un pneumatico e la rottura della coppa dell’olio, ma, fortunatamente i passeggeri con hanno subito danni. Purtroppo, a tutt’oggi, sembra che anche l’attuale sindaco di San Nicola La Strada, il pidiellino Pasquale Delli Paoli, non ha ancora preso a cuore i problemi dei suoi concittadini, nonostante fosse stato sollecitato dagli stessi residenti attraverso l’assessore (ex ?) Mario Amoroso. Ora siamo in piena emergenza, eppure i residenti avevano più volte offerto, a titolo completamente gratuito, il tratto di strada antistante il Parco SCCAC, di loro proprietà, all’amministrazione comunale per costruire un piccolo spazio verde, ma, nonostante le promesse elettorali, ciò non è mai accaduto perché la zona serve al vicino Hotel Serenella, prima di proprietà della notissima famiglia Cecere, ed ora passata di mano alla catena alberghiera “Ora City”, per ospitare i numerosi autobus turistici. L’augurio e la speranza dei residenti è che il sindaco Delli Paoli e l’assessore (ex ?) Amoroso trovino il tempo, ed i soldi, per programmare i dovuti lavori di sistemazione e manutenzione delle strade, considerato anche che sono anni che centinaia di automobilisti si lamentano delle condizioni pietose in cui versa l’arteria stradale, ma nessuno pare voglia provvedere a rifarla, perché anche il solo rappezzo con il bitume non basta e che rappresenta un vero e proprio incubo per gli automobilisti che la percorrono.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI