Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 28 Novembre 2020

Mondragone - Lavoro nero e morti sul lavoro urgono maggiori controlli preventivi, l’appello del sindacato alle istituzioni

La segreteria Regionale della Confederazione CISAS è particolarmente colpita dalle troppe e frequenti morti sul lavoro, verificatesi in Campania che colpiscono duramente i lavoratori già costretti molte volte a lavorare in nero pur di portare uno stipendio a casa che consenta alle loro famiglie i sopravvivere, non vivere dignitosamente. La Cisas rileva come il numero delle morti sia in aumento rispetto a quello degli infortuni normali, che invece diminuisce sempre di più. Detto fenomeno, secondo la confederazione sindacale, non è dovuto solamente all’impegno degli Enti preposti, che fanno ben poco in materia, ma al numero dei lavoratori che diminuisce sempre di più, specie quelli assicurati, mentre aumenta il numero dei lavoratori al nero od addetti al lavoro sommerso. Ormai, in media, 3 lavoratori su 5 non sono assicurati, ed il numero tende sempre di più ad aumentare come si evince dai sempre più numerosi controlli che Carabinieri e Guardia di Finanza fanno ancor di più di quello che dovrebbero fare gli Uffici preposti per legge. Tanti lavoratori, che si infortunano sul posto di lavoro, dichiarano invece di essersi infortunati al di fuori del lavoro. Ciò perché lavorano al nero oppure per richiesta del datore di lavoro, che non vuole vedersi aumentare il premio assicurativo. La Cisas rileva, ancora, che solo in caso di infortunio mortale si scopre la truffa pur dichiarando la ditta che il lavoratore aveva intrapreso lavoro solo da pochi minuti. La Segreteria della Cisas chiede, pertanto, un incremento nei controlli sul lavoro sommerso e sull’utilizzo anomalo della Cassa Integrazione nelle piccole e medie aziende, ove i lavoratori, invece, molto spesso continuano a dare la loro prestazione. Altro aspetto che richiede attenta riflessione e pronti interventi è l’utilizzo dei giovani, che lavorano tutti al nero specie quelli utilizzati nei bar, ristoranti, pubblici esercizi e discoteche, dal Venerdì alla Domenica o negli altri giorni prefestivi.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI