Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 12 Luglio 2020

San Nicola La Strada - Problema alluvione, Annunziata (PD): aspetto da 8 mesi una risposta del sindaco alla mia interrogazione

In relazione agli allagamenti verificatisi in quasi tutte le principali strade sannicolesi nei giorni del 25 e del 29 maggio scorso, a causa della notevole quantità di pioggia caduta in poco tempo, la consigliera comunale del Partito Democratico, Lucia Annunziata solleva notevoli dubbi sulle opere di urbanizzazioni che erano a carico dei costruttori sia nella zona Appia Nord, sia nella ex zona 167. “In riferimento alla lettera fatta pervenire a tutti i consiglieri ed agli organi competenti da parte di un noto avvocato riguardante gli ultimi allagamenti avvenuti nella nostra città” – ha affermato l’esponente democratica – “che hanno creato notevoli danni e disagi alla cittadinanza, nella quale si lamentava l’inerzia di questa amministrazione sul problema già sottoposto all’attenzione pubblica circa un anno fa”. Infatti, Lucia Annunziata lancia una grave accusa nei confronti del sindaco Pasquale Delli Paoli che non può esimersi dal dare una risposta convincente. “Preciso” – è l’accusa lanciata dalla consigliera del PD – “che in data 13 ottobre 2011 ho presentato una interrogazione a risposta scritta agli uffici competenti riguardante il completamento delle opere che i lottizzatori dovevano realizzare sia nel complesso Appia nord sia nella zona ex 167, visto che si stavano concedendo le relative agibilità. Tra le opere vi erano anche le “reti fognarie” ed i relativi innesti con le reti principali. Ad oggi” – ha tenuto a precisare Lucia Annunziata – “quella interrogazione (dopo circa 8 mesi) attende ancora una risposta. Se il Sindaco chiama in causa alcuni costruttori per risolvere il problema” – è il ragionamento dell’esponente consiliare – “vuol dire che i sospetti sulle opere da completare erano fondati, e se si riprendessero un poco le convenzioni sottoscritte a suo tempo (furono sottoscritte durante la consiliatura dell’ex sindaco Angelo Antonio Pascariello, ndr.) e si desse una riguardata forse il comune ci guadagnerebbe un bel po’ ed anche i cittadini avrebbero avuto sicuramente minori disagi e danni”.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI