Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 25 Settembre 2020

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:513 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1248 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:1983 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1514 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1492 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1461 Crotone

Cerrelli: Crotone campo p…

Lug 07, 2020 Hits:1735 Crotone

Teano - Al via il saggio di fine anno della scuola elementare Garibaldi presso l’Auditorium diocesano

In qualsiasi disciplina didattica, artistica e culturale in genere, il saggio di fine anno rappresenta il momento “clou” di un’intera stagione, l’evento topico per il quale tutti, a cominciare dagli alunni ai docenti, hanno lavorato intensamente un anno intero per ben figurare. Ciò è tanto più vero per la scuola elementare “Giuseppe Garibaldi” del 1° Circolo didattico, di cui è dirigente scolastica la professoressa Antonietta Ragosta, dove ciascun Studente/allievo vuole dimostrare, prima a se stesso, di aver lavorato con impegno ed imparato a muoversi e recitare con grazia e sentimento. Quest’anno, nell’ambito del progetto “Laboratorio musica ritmo e fantasia”, gli alunni delle classi quinte presentano, sabato prossimo 9 giugno, con inizio alle ore 18.30, presso l’Auditorium diocesano della Curia sidicina, la favola teatrale in due atti a cura di Salvatore Vigliano dal titolo “Tanti fatti e fattarielli …. ‘nce racconta ‘o vicchiariell”. Il progetto è stato reso possibile grazie alla preziosa collaborazione signor Peppino Vigliano, al corpo docente ed agli sponsor della città sidicina: “Sogno”; Dell’Estate Costruzioni; Ristorante “Il Vecchio Mulino”; Edicola di Massimo Finocchi e dall’azienda di Caianiello “MD Archeologia. “Ogni terra, ogni comunità” – ha affermato Salvatore Vigliano autore e co-regista insieme a Ilaria Gliottone, Cosimina Zanni, Giuseppina Pilotti, Maria Pia Giacomobono, Teresa Bartolomeo e Anna Maria Molinaro – “è custode di un patrimonio letterario popolare fatto di miti, leggende o storie realmente accadute e tramandate nel tempo. Forme culturali pre-moderne” – ha concluso Vigliano – “non contaminate dal consumismo e dalla globalizzazione”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI