Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 22 Ottobre 2019

Vibo Valentia - Sequestrato un M/Y, un’imbarcazione a vela ed individuati nr. 99 immigrati clandestini

Guardavalle

 

In attuazione di un articolato dispositivo aeronavale predisposto dal Comando Regionale Calabria della Guardia di Finanza e nell’ambito di una operazione internazionale congiunta denominata “ FRONTEX EPN JO AENEAS 2012”, nella giornata di ieri alle ore 23.00 circa questo Reparto Operativo Aeronavale veniva allertato da parte della Capitaneria di Porto di Crotone di un presunto sbarco di immigrati clandestini avvenuto in località Isola Capo Rizzuto (KR).

Immediatamente, venivano inviate sul punto segnalato, una pattuglia automontata e la vedetta V.6011 della dipendente Sezione Operativa Navale di Crotone.

Nella zona dello sbarco, pattuglie del Corpo unitamente alle altre Forze di Polizia intervenute, fermavano 74 migranti, mentre nel contempo la prefata unità navale intercettava a circa 11 miglia da Isola Capo Rizzuto, un M/Y che alla vista dell’unità poneva in essere manovre elusive al fine di sottrarsi ad un eventuale controllo.

Il personale dell’unità del Corpo riusciva nel corso dell’inseguimento, in sicurezza, ad affiancare il M/Y, riscontrando che a bordo dell’imbarcazione vi erano due persone, di nazionalità turca, notando inoltre evidenti segni di bivacco che facevano presumere che la stessa, di lunghezza di circa 20 metri, denominata “Stella” con bandiera anglossassone, era stata utilizzata per l’illecito traffico. I Finanzieri, constatato le buone condizioni del natante e la perfetta manovrabilità, dopo averne assunto il controllo, si dirigevano verso il porto di Crotone.

I militari operanti procedevano ad identificare i due soggetti e coadiuvati da personale della Polizia di Stato di Crotone, provvedevano ad accompagnarli presso gli uffici della Questura ove venivano sottoposti a rilievi foto segnaletici.

A seguito di indagini esperite, grazie ad una perfetta azione sinergica condotta dalle prefate Forze di Polizia, si riusciva a concludere le operazioni investigative che portavano, all’arresto per il reato di favoreggiamento all’immigrazione clandestina dei cittadini turchi, riconosciuti dagli immigrati, precedentemente accompagnati per il C.P.A/C.A.R.A. di S. Anna, come membri dell’equipaggio del M/Y che li aveva condotti sulle coste calabresi, i quali venivano messi a disposizione della locale Autorità Giudiziaria, alla denuncia a piede libero di n. 74 migranti per il reato di clandestinità ed al sequestro dell’imbarcazione.

Nel frattempo, nel corso della stessa serata, la V.5006 della dipendente Sezione Operativa Navale di Roccella Jonica, in località Guardavalle (CZ) in prossimità della battigia, intercettava una barca a vela che non ottemperava alle intimazioni di alt, spiaggiandosi, mentre gli scafisti favoriti dall’oscurità si davano a precipitosa fuga nell’entroterra.

I militari della vedetta del Corpo riuscivano a salire sulla predetta imbarcazione, e constatate le buone condizioni di salute dei 25 clandestini rinvenuti a bordo, provvedevano a disincagliarla ed a condurla in sicurezza, presso il porto di Roccella Jonica. Successivamente i suddetti migranti venivano denunciati a piede libero per il reato di clandestinità mentre l’imbarcazione veniva sottoposta a sequestro.

Isola Capo Rizzuto

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI