Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 25 Settembre 2020

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:515 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1249 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:1984 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1515 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1493 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1462 Crotone

Cerrelli: Crotone campo p…

Lug 07, 2020 Hits:1736 Crotone

Motta San Giovanni - Spring school: le associazioni verso un forum permanente

«Oggi è stato posto un punto di partenza per proporre un forum permanente nel territorio di Motta San Giovanni». Questo in sintesi l’obiettivo raggiunto dalle associazioni del territorio riunitesi al Centro Sociale “Paolo Capua” nel corso dell’incontro “Le ali al territorio: il patrimonio identitario come volano di sviluppo per il territorio di Motta”, curato dall’Associazione Cinque Motte, moderato dal coordinatore della Spring School “Università nel territorio 2012”, arch. Maurizio Malaspina.

 

Cos’è un forum permanente

Il Forum si compone di tre fasi distinte. La prima fase di analisi serve a conoscere quelli che sono i vincoli non solo di natura economica ma anche di natura sociale e politica. Ci riferiamo a tutti quei limiti del territorio che non ci permettono di intraprendere un percorso di valorizzazione.

La seconda fase è quella delle potenzialità: si decide su cosa investire, su cosa puntare fino a giungere all’espressione di un progetto. Da qui l’ultima fase, quella della progettualità, attivata tenendo conto delle analisi e delle potenzialità del territorio finalizzata ad uno scenario condiviso per un progetto di sviluppo locale.

 

Cosa è stato fatto

«L’adesione di un significativo numero di associazione del territorio – afferma il Presidente di “Cinque Motte”, Nino Stellittano – ha posto la prima pietra verso l’attuazione di un laboratorio territoriale. Le idee non mancano, adesso è arrivato il momento di concretizzarle».

«Serate come queste – aggiunge l’arch. Maurizio Malaspina – dimostrano che è tanto il “patrimonio immateriale” esistente ma deve essere messo in rete affinché si possa arrivare alla creazione di un distretto culturale».

Il forum associativo non è stata un’esperienza fine a se stessa. L’incontro, infatti, è stato verbalizzato dagli studenti del corso integrato di “Economia del territorio” del corso di Laurea in Urbanistica. Ciò significa che ogni tavola rotonda successiva non ripartirà da zero ma svilupperà le proposte di sviluppo portate avanti nel corso dell’incontro precedente.

 

Prossimo appuntamento

L’esperienza della Spring School 2011 si concluderà mercoledì 30 maggio alle ore 17,00 presso la Sala Consiliare del Comune di Motta San Giovanni con il convegno “Verso il cultural planning del territorio di Motta San Giovanni” nel corso del quale gli studenti tracceranno le linee di intervento per la valorizzazione del territorio di Motta.

Interverranno l’ing. Paolo Laganà, Sindaco del Comune di Motta San Giovanni; il Prof. Francesco Calabrò e la Prof. Lucia della Spina, Università Mediterranea di Reggio Calabria, Dip. PAU-LaborEst; l’Arch. Maurizio Malaspina, Università Mediterranea di Reggio Calabria, Dip. PAU- LaborEst, coordinatore Spring School 2011; l’Arch. Cons. Claudia Ventura, Università Mediterranea di Reggio Calabria, Dip. PAU- LaborEst; l’Arch. Cons. Giuseppina Cassalia, Università Mediterranea di Reggio Calabria, Dip. PAU- LaborEst. Concluderà il Prof. Mario Caligiuri, Assessore regionale alla cultura della Regione Calabria.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI