Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 28 Ottobre 2021

Giovanni XXIII (KR) e A. Volta (RC) col vento in poppa

La 555fiv

 

Il liceo scientifico Alessandro Volta di Reggio Calabria e l’istituto comprensivo Giovanni XXIII di Crotone rappresenteranno la Calabria alle finali nazionali di vela dei Giochi Sportivi Studenteschi che si svolgeranno dal 21 al 24 maggio a Policoro, in provincia di Matera. Ieri, nelle acque antistanti il lungomare reggino, organizzate dal Circolo Velico Reggio del presidente Carlo Colella, in collaborazione con il Comitato VI zona (Calabria - Basilicata) della Federazione Italiana Vela, si sono svolte le finali regionali che hanno visto impegnate scuole medie e superiori delle province di Catanzaro, Crotone e Reggio Calabria. Su imbarcazioni di tipo 555fiv, gli equipaggi erano composti da un quartetto misto di alunni più un timoniere. I portacolori del liceo Volta sono Sacha Ruffo, Giovanni Giordano ed i fratelli Samuele e Piergiulio Tarantino mentre a bordo della Giovanni XXIII erano presenti Matteo Verri, Francesca Caparra, Domenico Mauro e Francesco Gallo. Il forte vento ha reso difficilissimo il campo di regata ed ha regalato ai ragazzi un’avventura indimenticabile.

Alla cerimonia di premiazione erano presenti il presidente del Coni Calabria, Mimmo Praticò, il presidente del Circolo Velico Reggio, Carlo Colella, il presidente della VI zona Fiv e componente di Giunta Coni Calabria, Fabio Colella ed i tecnici federali della Fiv, Domenico Pugliatti, Adele Giuffrè, Paolo Saraceno, Domenico Stilo, Claudio Spanò e Valentina Colella.

Prima della consegna delle medaglie, il presidente Fabio Colella ha voluto esprimere gratitudine ai ragazzi, ai professori e, soprattutto, ai dirigenti scolastici che hanno aderito all’iniziativa. “Spero - ha dichiarato il presidente della VI zona Fiv rivolgendosi ai ragazzi - che questa non sia solo un’esperienza di passaggio ma che vi possa appassionare sempre più”. “Il nostro è uno sport in ascesa - ha continuato Colella - soprattutto nella nostra regione e conquista largo consenso nel mondo della scuola”. “Un ringraziamento particolare - ha concluso Colella - va al’amico Mimmo Praticò, il quale è sempre presente alle nostre iniziative e, soprattutto, vicino al nostro operato. Grazie al suo prezioso contributo, anche quando gli ostacoli sembravano insormontabili, siamo sempre riusciti a superarli e ad andare avanti”.

Ed il presidente Praticò, lusingato dalle parole di Colella, ha sottolineato l’importante lavoro che il Comitato regionale della Fiv sta svolgendo sul territorio in favore dello sport e dei ragazzi.

“Il Coni regionale - ha detto Praticò - sta abbracciando sempre più la politica dello sport di base puntando, quindi, alla salute dei ragazzi prima di tutto, all’insegnamento delle regole, dell’etica e dell’educazione sociale. Per questo i Giochi sportivi studenteschi sono grande motivo di orgoglio per noi. Proprio oggi abbiamo appreso che i Ministeri dello Sport e quello della Pubblica Istruzione hanno firmato un accordo per un maggiore finanziamento del progetto dell’attività motoria nelle scuole che vede protagonisti il Coni ed il Miur”. “In virtù di questo accordo - ha continuato il presidente del Coni regionale - mi auguro che anche in Calabria, i rapporti sport-scuola si rafforzino sempre di più, senza egoismi personali e nell’esclusivo interesse dei ragazzi”. “Spero che per i prossimi GSS si riesca a coinvolgere più Federazioni in modo da permettere ai ragazzi di conoscere più discipline dandogli la possibilità di scegliere lo sport che più li appassiona. È fondamentale, dunque, far praticare attività sportiva ai giovani dalla quale potranno ricavare importanti nozioni per la vita e per la salute. Lo sport deve essere sinonimo di etica, di fair-play, di rispetto per le regole e per l’avversario e, soprattutto, di eguaglianza. Questo è quanto lo sport può fare per contribuire a migliorare le sorti della nostra Società. Ringrazio tutti, dunque, i ragazzi, gli insegnanti ma, soprattutto, i dirigenti sportivi che hanno sostenuto quest’iniziativa e che operano nel settore con puro spirito di servizio.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI