Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 18 Gennaio 2021

Gli alunni del Campanella si librano e leggono perché

Siamo giunti al termine della settimana in cui si è svolta la settima edizione delle giornate di lettura promosse da Libriamoci dal 16 al 21 novembre, a cui gli alunni del Liceo classico “T. Campanella” hanno partecipato come è stato negli anni scorsi. L’obiettivo del progetto, promosso dal Ministero per i beni e le Attività culturali e per il Turismo attraverso il MIUR, è quello di stimolare le giovani generazioni, sempre più legate alla multimedialità, verso percorsi volti a diffondere l’amore per la lettura e il desiderio di approfondire varie tematiche attraverso occasioni coinvolgenti di ascolto e partecipazione attiva, quali la lettura espressiva, il dibattito e l’incontro con autori.  I filoni tematici a cui i docenti hanno potuto ispirarsi per il percorso da sviluppare con gli alunni sono stati tre ovvero Contagiati dalle storie, dalle idee e dalla gentilezza. Il primo era legato ai vari generi letterari e a varie attività di approfondimento, il secondo rivolto alla scelta di un’idea su cui costruire una serie di discussioni sulla base di letture di quotidiani ed infine il terzo dava l’opportunità di affrontare tematiche come il bullismo e la violenza in generale. La settimana è iniziata con l’iniziativa “Viaggio nei libri” a cui hanno partecipato le classi 4B-4E-3F-3B-2A, guidate dalle Prof.sse G. Buda, F. Chirico, M. L. Fedele e si è svolta in modalità web con il lettore esterno, la giornalista Francesca Romana Orlando. Già la stessa denominazione svela lo spirito con cui i discenti e i docenti si sono posti verso la lettura alla scoperta di storie emozionanti. La lettura è stata collettiva ed ha suscitato emozioni traducibili in riflessioni profonde da parte degli allievi. La giornalista ha proposto agli allievi Cronache del tempo sospeso, edito da Edizioni Nulla die, una raccolta di poesie/aforismi sulla chiusura imposta dall’epidemia di Coronavirus. Inoltre sono stati letti degli stralci di “La sparizione della realtà, antologia di scritti del filosofo francese Iean Baudrillard. Gli alunni hanno partecipato interattivamente con la lettrice. Sono stati toccati temi molto importanti come il ruolo dei social e di internet nella diffusione delle false notizie, la profonda illusione della realtà nella soggettività dell’informazione e l’importanza del pensiero critico nella ricerca della verità. In contemporanea altre classi hanno approfondito diverse tematiche attraverso la lettura di autori vari quali S. Aleramo, I. Calvino, L. Sciascia, L. Pirandello ed autori contemporanei.

In un momento così particolare, come quello attuale in cui il massimo senso di responsabilità si esprime attraverso la distanza dagli altri, tale evento volto alla scoperta di storie e situazioni ha costituito uno spaccato molto significativo per i ragazzi, che hanno accolto con entusiasmo e hanno dimostrato molta partecipazione. Positivi le impressioni e i pensieri degli alunni: “Oggi più che mai la lettura ha la possibilità di educarci a prendere una pausa dal ritmo della catena di montaggio e soprattutto ha la possibilità di educarci al dubbio, fondamento della verità” (Riccardo Grilletti 4 E); “Grazie a Libriamoci abbiamo viaggiato nello spazio e nel tempo attraverso le parole di grandi autori, seppur da casa dove, in questo momento, co si definirebbe costretti più che comodi” (Daniela Vattimo 4 F); “Significativa l’esperienza di lettura del testo di D. Lapierre sull’Apartheid, che ci ha offerto numerosi spunti di confronto con altre realtà storiche anche a noi vicine” (Dominique Siclari 5 F). Anche i professori hanno espresso un giudizio molto positivo, ritenendo l’attività molto edificante specialmente in tale periodo, in cui è stato azzerato il contatto fisico ed ogni compito viene svolto in modalità online, e hanno considerato l’esperienza di ascolto e di partecipazione attiva, originale e coinvolgente.

Il Liceo ha aderito anche al progetto “Io leggo perché”, che costituisce un’interessante iniziativa volta all’arricchimento delle biblioteche scolastiche grazie alle donazioni volontarie. Dal 21 al 29 novembre sarà possibile fare questo gesto nelle librerie con cui il Liceo ha stretto gemellaggio ovvero la Libreria “Paoline” e “Nuova Ave”, in cui vi è una vasta gamma di testi narrativi e saggi. La  biblioteca del Liceo già negli anni passati ha ricevuto in dono molti libri, che gli alunni hanno apprezzato attraverso l’uso diretto per immergersi in avvincenti vicende narrative.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI