Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 22 Gennaio 2021

Le Fiamme Gialle a Reggio Calabria per il Progetto “La Magna Grecia: Radici, Oggi e Futuro - Reggio Calabria un Futuro per lo Sport”

tavolo conferenzieri

 

Un’affollatissima conferenza stampa, tenutasi questa mattina a Palazzo San Giorgio di Reggio Calabria, ha accolto quattro campioni delle Fiamme Gialle intervenuti per partecipare al progetto “Sport e Legalità: parlano i campioni”, organizzato dall’amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Giuseppe Raffa, nell’ambito del progetto “La Magna Grecia: Radici, Oggi e Futuro – Reggio Calabria un futuro per lo Sport”, realizzato in collaborazione con il Coni Calabria.

Per le Fiamme Gialle erano presenti il Direttore Tecnico del Gruppo Judo Felice Mariani, il primatista italiano di salto triplo Fabrizio Donato,  il tiratore campione olimpico di Atlanta Roberto Di Donna ed il plurimedagliato olimpico di canottaggio Luca Agamennoni, accompagnati dal Comandante del Gruppo Polisportivo, Col. Vincenzo Parrinello, che, unitamente al Sindaco Raffa, all’Assessore Giuseppe Capua ed al dirigente provinciale del Coni Giovanni Filocamo, si sono intrattenuti con i giornalisti, illustrando le motivazioni dell’iniziativa. L’evento odierno rientra in un vasto piano strategico, voluto dal Sindaco Giuseppe Raffa e dall’assessore alle politiche per lo sport Giuseppe Capua, e che prevede diversi appuntamenti, tutti propedeutici al raggiungimento di un traguardo ambizioso, ma possibile: trasformare Reggio Calabria in una delle capitali europee dello sport.

La mattinata è proseguita all’istituto tecnico commerciale “Raffaele Piria”, dove moderato dal noto giornalista Tonino Raffa, si è svolto uno dei momenti più significativi del progetto, ovvero un confronto serrato con i giovani studenti sui temi della legalità e dello sport quale incubatore di principi e valori indispensabili alla formazione.

 

“Attraverso l’esempio di uomini che hanno saputo impegnarsi con spirito di sacrificio e senso del dovere per raggiungere obiettivi importanti – ha detto l’assessore Capua – siamo riusciti a raggiungere il mondo giovanile, instaurando un dialogo costruttivo su quelle regole morali alla base della convivenza civile. Le discipline sportive, con le loro regole, ma soprattutto con la filosofia che le caratterizzano sono un grande modello di vita e al tempo stesso un eccezionale motore di energia positiva”. Principi sottolineati anche dal Colonnello Parrinello, il quale ha evidenziato anche l’importanza del fatto che siano realizzate iniziative come quella di oggi, protese alla diffusione della cultura dello sport.

Quindi, dopo la proiezione di un filmato che ripercorreva le recenti vittorie agonistiche delle Fiamme Gialle, la parola è passata agli atleti, che hanno pazientemente risposto alle domande dei ragazzi.

Dal doping, al motto decoubertiano “l’importante è partecipare”, alle curiosità sulla giornata tipo dei campioni, gli studenti hanno simpaticamente subissato di interrogativi gli atleti. E dopo la piacevole “chiacchierata”, i campioni non si sono sottratti al rito di autografi e foto ricordo.

Insomma, come ha sottolineato il Sindaco Raffa , “un altro importante tassello del percorso “la Magna Grecia: Radici, Oggi e Futuro – Reggio Calabria un futuro per lo Sport”, è stato aggiunto, ma ancora tanto vi è da fare, considerato il traguardo ambizioso che l’amministrazione Raffa e l’assessore Capua in particolare si sono prefissi, ovvero far sì che Reggio Calabria posa divenire città europea dello sport” .

 

 

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI