Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 24 Novembre 2020

L’Europa arriva a Gioiosa Jonica

L’evento dal titolo ‘L’Europa a Gioiosa Jonica, l’Europa in Calabria’ si è svolto martedì 3 dicembre a Gioiosa Jonica (RC) presso il Teatro comunale. L’iniziativa è stata promossa dall’Unione Europea e dai centri d’informazione ‘Europe Direct’ calabresi (presenti a Reggio Calabria, Gioiosa Jonica e Vibo Valentia) e ha visto la partecipazione diretta della Commissione Europea (Federica Fico, Commissione europea in Italia, Alessandra Giordani, Capo della Comunicazione della Commissione europea in Italia, EwelinaJelenkowska-Luca, Capo del settore Stampa della Commissione Europea in Italia), accanto a rappresentanti delle autorità regionali e locali, che si sono confrontati su temi europei e difficoltà localie che hanno colto l’occasione per parlare dell’Europa di oggi, delle problematiche e delle opportunità che offre.

L’iniziativa, che fa parte di una serie di eventi modulati organizzati in tutta Italia, si è incentrata da un lato sulla volontà di presentare alla stampa e ai cittadini i punti di informazione della rete Europe Direct, e dall’altro sull’importanza di sensibilizzare la comunità in vista delle elezioni europee di maggio 2014.

Il sindaco di Gioiosa Jonica, durante il discorso iniziale di benvenuto, ha sottolineato l’importanza dell’evento, necessario per capire, in un momento storico intriso di sentimenti anti-europei, cosa significa essere in Europa e quali siano le opportunità di questa condizione, auspicando un nuovo concetto, una nuova dimensione necessaria e indispensabile, meno economica e più politica.

Alessandro Giordani, Capo della Comunicazione della Commissione europea in Italia, ponendo l’accento sull’importanza del voto durante le elezioni europee 2014, afferma:<<In questo momento non possiamo limitarci a venire qui e raccontarvi l’Europa come il migliore dei mondi possibili, non possiamo venire qui e raccontarvi le politiche europee come le migliori che potrebbero essere concepite, o migliori di quelle degli stati nazionali, delle regioni, dei comuni. Questo è un momento in cui il cittadino può riappropriarsi in qualche modo della domanda fondamentale, quella in cui ci chiediamo che tipo di Europa vogliamo, visto che l’Europa regola e regolerà gran parte degli aspetti concreti della nostra vita. Dobbiamo essere anche molto chiari, molte delle cose che toccano la vita di tutti i giorni ormai si sono spostate da un livello nazionale ad uno sovranazionale, europeo. L’Europa può essere colorata dei nostri valori, ci sono dei meccanismi democratici per intervenire, in primis quello del voto del parlamento europeo, per plasmare l’Europa secondo quelli che sono i nostri valori - e spiegando il motivo per cui l’evento è stato organizzato a Gioiosa Jonica, aggiunge - Noi cerchiamo di dare un senso di prossimità nei territori, soprattutto in terre difficili, magari in luoghi piccoli. Quando veniamo nelle varie regioni dobbiamo fare un ragionamento molto articolato e spiegare alle persone che ci sono dei problemi, delle variabili, che toccano direttamente la nostra vita, gestibili ormai solo a livello sopranazionale. Terre come queste, terre di frontiera, che si confrontano tutti i giorni con dei problemi più grandi di loro, come nei momenti in cui arrivano barche di immigrati dalla Libia o dalla Siria, a territori come questi noi non facciamo fatica a spiegare che ci sono delle questioni globali, che nonostante siano globali toccano la vita di ogni giorno. A terre come questa, noi Europa, noi Commissione Europea, non dobbiamo spiegare perché alcuni problemi toccano la vita di tutti i giorni>>.

EwelinaJelenkowska-Luca, Capo del settore Stampa della Commissione Europea in Italia si è invece soffermata durante il suo discorso sulla nuova programmazione 2014-2020 e sull’importanza di conoscere più da vicino l’Europa, di scoprirne e conoscerne le iniziative, i meccanismi, gli strumenti di cui dispone, e ha inoltre invitato la comunità a cercare l’informazione, ad essere attiva, critica, curiosa, volenterosa di scoprire cosa c’è davvero dietro l’Europa.

I centri Europe Direct sono il collegamento diretto con l’Europa a livello locale. Sono un punto di informazione e di sostegno, un’opportunità da cogliere per sentire l’Europa meno distante dai problemi e dalle difficoltà dei cittadini. I centri di Vibo Valentia, Reggio Calabria e Gioiosa Jonica sono attivi sul territorio calabrese e pronti a offrire il loro supporto.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI