Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 15 Gennaio 2021

La Comunità Rosminiana di Isola di Capo Rizzuto festeggia l’anniversario dell’Istituto della Carità

Il 20 febbraio 1828, quell'anno mercoledì delle ceneri, il Beato Antonio Rosmini giungeva al Sacro Monte Calvario di Domodossola, dove intendeva comprendere meglio e dare inizio a ciò che Dio voleva da lui. In quella quaresima scrisse le “Costituzioni dell'Istituto della Carità” e avviò quell'esperienza religiosa che divenne l'Istituto della Carità dei Padri Rosminiani e  successivamente le “Suore della Provvidenza Rosminiane”.

Il 20 febbraio è quindi divenuta una data cara ed occasione per Padri, Suore, Ascritti e Amici per ritrovarsi insieme con diverse inziative e celebrazioni nei giorni intorno a questa ricorrenza per ringraziare il Signore per il dono che ci ha fatto.

La comunità rosminiana, che opera da anni in Isola Capo Rizzuto, celebra questa ricorrenza con la Festa della Famiglia Rosminiana.

Quest’anno, per l’occasione è prevista ogni giorno dalle ore 10 alle 11, una trasmissione radiofonica su “Radio Isola” nel corso della quale emergeranno esperienze di vita e ci racconterà chi era Rosmini.

Nei giorni 23-24-25 un equipe rosminiana formata da un sacerdote, una suora e tre giovani religiosi incontrerà giovani di varie età di Isola e quelli dell'istituto comprensivo Antonio Rosmini di Crotone.

Infine Domenica 26 alle ore 11.00, in occasione della Festa della Cella, che si celebrerà nel Duomo di Isola di Capo Rizzuto, la Comunità riceverà in consegna cinque nuovi Ascritti e il rinnovo dei Voti Religiosi di Padri e Suore unitamente alle promesse degli altri Ascritti.

Lo scopo di questa settimana rosminiana, è far conoscere chi è Rosmini, gli obbiettivi e lo stile con cui opera questa comunità. Particolarmente risvegliare nei giovani la voglia di rispondere positivamente alla chiamata di Gesù, perchè Egli possa sfamare l'umanità sofferente.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI