Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 19 Agosto 2019

La Biblioteca Frassati co…

Lug 24, 2019 Hits:823 Crotone

Taormina Film Fest: il ma…

Lug 08, 2019 Hits:3232 Crotone

A Nicole Kidman il "…

Lug 02, 2019 Hits:1300 Crotone

Maria Taglioni: 11 diplom…

Giu 24, 2019 Hits:1358 Crotone

Giuseppe Castagnino nomin…

Giu 14, 2019 Hits:1650 Crotone

Giornate Internazionali d…

Giu 13, 2019 Hits:2080 Crotone

La demografia delle imprese artigiane del 2011

L'Ufficio Studi della Camera di Commercio di Crotone ha elaborato i dati relativi alle iscrizioni, cessazioni e variazioni di imprese intervenute nel corso dell’anno 2011 (Movimprese). Tali elaborazioni rientrano tra le diverse attività di analisi e studio messe in atto dall´ente camerale al fine di approfondire la conoscenza del sistema economico provinciale sia in chiave strutturale che congiunturale. I dati sulla demografia delle imprese, unitamente agli altri dati forniti nel corso dell'anno, consentono alle istituzioni operanti sul territorio di tastare il polso dell'economia locale e programmare idonei interventi per lo sviluppo della provincia.

In calo le imprese artigiane
Diminuiscono le imprese artigiane che passano dalle 3.509 del 2010 alle 3.437 del 2011.  Le nuove iscrizioni (253) del 2011 sono state vanificate dal numero di imprese cessate (305 – al netto delle cancellazioni d’ufficio), facendo registrare un tasso di sviluppo negativo dell’1,48%, per una perdita di 52 imprese.
“La nostra provincia continua a dimostrare un certo dinamismo imprenditoriale che, purtroppo, viene annientato dalla elevata mortalità, causata anche dalla particolare criticità della contingenza – è il commento del Presidente della Camera di commercio Vincenzo Pepparelli – le piccole imprese ed in particolare le imprese artigiane, su cui poggia interamente il sistema economico provinciale così come quello nazionale, avvertono maggiormente le sferzate della crisi anche a causa di un difficile accesso al credito che non agevola il superamento delle difficoltà. Diventa prioritario, pertanto, mediante interventi mirati, quali facilitazioni per l’accesso al credito, sostenere le imprese negli sforzi effettuati per fronteggiare e superare le condizioni avverse”.
Confronto tra anno 2010 e 2011 per stock di imprese artigiane registrate, attive, iscrizioni e cessazioni
Anno 2010
Registrate    Attive    Iscritte    Cessate
3.509          3.460      263         352
Anno 2011
Registrate    Attive    Iscritte    Cessate
3.437           3.387    253          305
I settori di attività
I comparti maggiormente rappresentativi dell’universo artigiano risultano essere: costruzioni 38,3%, attività manifatturiere 25,1%, altre attività di servizi 10,8%, commercio all’ingrosso e al dettaglio 8,3%, trasporto e magazzinaggio 6,8%, attività dei servizi di alloggio e ristorazione 5,2%.



Stock imprese artigiane e quota % del settore sul totale - anno  2011
Sezioni e divisioni attività                                                                Stock 2011                            Quota% del settore sul totale
Agricoltura, silvicoltura e pesca                                                             30                                                     0,9
Estrazione di minerali da cave e miniere                                                  2                                                     0,1
Attività manifatturiere                                                                        864                                                      25,1
Fornit. Energia elett., gas, vapore e aria condiz.                                       0                                                        0,0
Fornit. Acqua; reti fognarie, att. Gest. Rifiuti e risanam.                            6                                                        0,2
Costruzioni                                                                                      1.316                                                      38,3
Comm. Ingr. e dett.; riparaz. Autoveicoli e motocicli                              284                                                        8,3
Trasporto e magazzinaggio                                                                  233                                                        6,8
Attività dei servizi di alloggio e ristorazione                                           178                                                        5,2
Servizi di informazione e comunicazione                                                17                                                        0,5
Attività finanziarie e assicurative                                                           2                                                          0,1
Attività immobiliari                                                                               0                                                          0,0
Attività professionali, scientifiche e tecniche                                          54                                                          1,6
Noleggio, agenzie viaggio, servizi alle imprese                                      55                                                          1,6
Istruzione                                                                                            8                                                          0,2
Sanità e assistenza sociale                                                                    3                                                          0,1
Attività artistiche, sportive, di intratt. e divertimento                                8                                                          0,2
Altre attività di servizi                                                                       370                                                           10,8
Imprese non classificate                                                                       7                                                             0,2
TOTALE                                                                                        3.437                                                          100,0


Andamento per forma giuridica
Pur registrando un tasso di sviluppo negativo (-2,18%), la ditta individuale si conferma la forma giuridica più diffusa anche tra le imprese artigiane, contando ben 2.947 imprese.
A far registrare il tasso di sviluppo maggiore (+10%) sono le imprese costituite in forma di consorzi e società cooperative che, tuttavia, in valore assoluto contano appena 9 unità, una in più rispetto al 2010, mentre le società di persone, con 393 imprese, si attestano su un tasso di sviluppo pari al 3,13%. Tasso di sviluppo positivo (1,16%) anche per le società di capitali rappresentate da 88 imprese.
Confronto tra le diverse forme giuridiche per stock di imprese artigiane registrate, numero di iscrizioni e cessazioni, tasso di sviluppo – anno 2011

Forma giuridica    Anno 2011    Iscritte    Cessate    Tasso di sviluppo
Ditte individuali    2.947             217         300             -2,18
Società di persone     393           28           17               3,13
Società di capitali      88               7             6               1,16
Altre forme                9                1            2              10,00
Totali                     3.437          253         325              -1,48
Il sistema artigianale provinciale risulta quindi composto per l’85,7% da ditte individuali, per l’ 11,4% da società di persone, per il 2,6% da società di capitali e per il restante 0,3% da imprese con altre forme giuridiche.


I dati completi sono disponibili sul sito web della Camera di Commercio di Crotone (www.kr.camcom.it) e sul sito della rete degli uffici Studi e Statistica camerali (www.starnet.unioncamere.it) alla sezione Territorio-Crotone.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI