Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 21 Settembre 2020

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:409 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1181 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:1916 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1450 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1427 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1396 Crotone

Cerrelli: Crotone campo p…

Lug 07, 2020 Hits:1669 Crotone

I dati sulla demografia delle imprese nel 2011

L'Ufficio Studi della Camera di Commercio di Crotone ha elaborato i dati relativi alle iscrizioni, cessazioni e variazioni di imprese intervenute nel corso dell’anno 2011 (Movimprese). Tali elaborazioni rientrano tra le diverse attività di analisi e studio messe in atto dall´ente camerale al fine di approfondire la conoscenza del sistema economico provinciale sia in chiave strutturale che congiunturale. I dati sulla demografia delle imprese, unitamente agli altri dati forniti nel corso dell'anno, consentono alle istituzioni operanti sul territorio di tastare il polso dell'economia locale e programmare idonei interventi per lo sviluppo della provincia.

L’imprenditoria crotonese cede alla crisi: chiudono i battenti 1.551 imprese, generando un tasso di crescita negativo (-0,82%)
I dati che emergono dall’ultima rilevazione Movimprese di Infocamere sulla nati-mortalità delle imprese della nostra provincia, delineano un quadro negativo.
A chiusura del 2011, infatti, risultano registrate alla Camera di Commercio di Crotone 17.374 imprese, con un saldo negativo di 146 unità ed un tasso di sviluppo pari a -0,82%, dato che colloca Crotone in 86ma posizione, su 105 province, nella graduatoria nazionale per tassi di crescita annuali.
Il tasso di sviluppo è frutto di 1.158 nuove iscrizioni, per un tasso di natalità del 6,52%, e di 1.304 cancellazioni (al netto delle cancellazioni d’ufficio), pari ad un tasso di mortalità del 7,34%.
Confronto tra gli anni 2010 e 2011
per stock di imprese registrate, attive, iscrizioni e cessazioni
2010
Registrate    Attive    Iscritte    Cessate
17.765    15.687    1.299    1.164
2011
Registrate    Attive    Iscritte    Cessate
17.374    15.427    1.158    1.304

Confronto tra gli anni 2010 e 2011 - per tasso di natalità, mortalità e sviluppo
Tasso di natalità    Tasso di mortalità    Tasso di sviluppo
2010
7,23    6,48    0,75
2011
6,52    7,34    -0,82

Andamento per settore di attività
Osservando i dati sulla composizione del tessuto economico provinciale si conferma, in linea di massima, l’andamento riscontrato nelle rilevazioni precedenti.
In particolare, la rilevazione dell’anno 2011 individua quali settori predominanti della nostra economia: agricoltura, silvicoltura e pesca (27,4%), commercio ingrosso e dettaglio; riparazioni autoveicoli e motocicli (25,5%), costruzioni (13,2%), attività manifatturiere (8,0%), attività dei servizi di alloggio e ristorazione (5,6%).
Le imprese non classificate (ossia quelle imprese che non hanno ancora denunciato l’inizio attività) rappresentano il 7,4% del totale delle imprese registrate nell’anno 2011.
Stock imprese e quota % del settore sul totale – Anno 2011
Sezioni e divisioni attività    Stock
2011    Quota
% del settore sul totale
Agricoltura, silvicoltura e pesca     4.753    27,4
Estrazione di minerali da cave e miniere    16    0,1
Attività manifatturiere    1.383    8,0
Fornit. Energia elett., gas, vapore e aria condiz.    12    0,1
Fornit. Acqua; reti fognarie, att. Gest. Rifiuti e risanam.    40    0,2
Costruzioni    2.286    13,2
Comm. Ingr. e dett.; riparaz. Autoveicoli e motocicli    4.431    25,5
Trasporto e magazzinaggio    484    2,8
Attività dei servizi di alloggio e ristorazione    966    5,6
Servizi di informazione e comunicazione    236    1,4
Attività finanziarie e assicurative    182    1,0
Attività immobiliari    131    0,8
Attività professionali, scientifiche e tecniche    250    1,4
Noleggio, agenzie viaggio, servizi alle imprese    236    1,4
Istruzione    64    0,4
Sanità e assistenza sociale    96    0,6
Attività artistiche, sportive, di intratt. e divertimento    104    0,6
Altre attività di servizi    424    2,4
Imprese non classificate    1.280    7,4
TOTALE    17.374    100,0
Tra i comparti analizzati, sono pochi quelli che registrano un saldo positivo e sono rispettivamente Noleggio, agenzie di viaggio, servizi supporto alle imprese, con un incremento di 14 imprese ed un tasso di sviluppo del 6,25%, e Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento, in aumento di 5 imprese per un tasso di sviluppo del 5,32%. Residuali i dati degli altri comparti.
Tra i saldi negativi spicca quello relativo ad Agricoltura, silvicoltura e pesca che perde ben 222 imprese ( -4,43%), costruzioni con 89 imprese in meno (-3,76%) e attività manifatturiere con un calo di 46 unità (-3,20%).

Forma giuridica – crescono le società di capitali
Le imprese della nostra provincia continuano ad orientarsi verso forme giuridiche maggiormente strutturate. Nel 2011, infatti, le società di capitali, con 2.417 unità rilevate, fanno registrare un tasso di sviluppo del 3,69%; a seguire, le società di persone con un tasso dell’1,18% per 1.923 imprese iscritte.
Le imprese con altra forma giuridica (per lo più società cooperative e consorzi) chiudono il 2011 con un tasso fortemente negativo, pari a -15,87%.
Negativo, anche il tasso di sviluppo delle ditte individuali (-1,02%) che resta comunque la forma giuridica maggiormente rappresentata (12.494 imprese).

Confronto tra le diverse forme giuridiche per stock di imprese registrate,
numero di iscrizioni e cessazioni, tasso di sviluppo -  anno 2011
Forma giuridica    Stock
Anno 2011    Iscritte    Cessate    Cessazioni
d’Ufficio    Tasso di sviluppo
Ditte individuali    12.494    897    1.090    64    -1,02
Società di persone    1.923    103    127    47    1,18
Società di capitali    2.417    137    60    9    3,69
Altre forme    540    21    274    127    -15,87
Totale    17.374    1.158    1.551    247    -0,82

Anche per il 2011, nella composizione della nostra economia, le ditte individuali prevalgono e rappresentano il 71,9% del tessuto imprenditoriale provinciale. A lunga distanza seguono le società di capitali (13,9%), le società di persone (11,1%) e le imprese con altra forma giuridica (3,1%).
Composizione per forma giuridica - anno 2011


I dati completi sono disponibili sul sito web della Camera di Commercio di Crotone (www.kr.camcom.it) e sul sito della rete degli uffici Studi e Statistica camerali (www.starnet.unioncamere.it) alla sezione Territorio-Crotone.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI