Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 15 Aprile 2021

Isola Capo Rizzuto - Leonardo Sacco ricevuto al Viminale dal Ministro dell’Interno Annamaria Cancellieri

Leonardo Sacco, consigliere di presidenza delle Misericordie d'Italia con delega all'immigrazione, è stato ricevuto nella mattinata di ieri dal Ministro dell'Interno Annamaria Cancellieri.
L’incontro, molto cordiale, si è tenuto al Viminale e vi ha partecipato anche l’On.le Roberto Tortoli.
Sacco ha innanzitutto ringraziato il Ministro per la disponibilità e ha illustrato brevemente l’attività delle Misericordie che, da otto secoli, operano su tutto il territorio nazionale e sono presenti da molti anni anche nel Sud.
Sacco ha fornito al Ministro diversi particolari sull’opera che le Misericordie svolgono quotidianamente nella gestione dei centri per immigrati di Crotone, Modena e Bologna.
Altro tema trattato è stato quello della gestione da parte delle Misericordie dei numerosi beni confiscati alla criminalità organizzata e che le Misericordie - a Isola Capo Rizzuto come in Sicilia e in Lombardia - hanno ridato alla comunità.
Sempre in tema di lotta alla mafia, Sacco ha illustrato le misure innovative adottate, d’intesa con la Prefettura di Crotone, per controllare assunzioni e fornitori: i dipendenti devono ottenere il gradimento e le aziende appaltatrici della fornitura di beni e servizi il certificato antimafia.
Il Consigliere di Presidenza delle Misericordie ha, inoltre, informato il Ministro di aver presentato alla Prefettura di Crotone un progetto per l'impiego degli ospiti in attività di volontariato quotidiane.  
Infine, Sacco ha raccontato al Ministro Cancellieri la particolare realtà della Misericordia di Isola Capo Rizzuto che, attraverso impegno e opere, è riuscita a creare occasioni di lavoro pulito e di crescita sana per centinaia di giovani, tenuti così lontano dalle tentazioni e dall’attività di leva della criminalità organizzata.
Il Ministro ha avuto parole di elogio per l'opera insostituibile che la Misericordia svolge in tutta Italia e in particolare nel crotonese ed a Isola capo Rizzuto: “bisognerebbe clonarvi” ha detto con una battuta. Il Ministro ha molto apprezzato anche il “Dossier sulla lotta alla ‘ndrangheta della Parrocchia e della Misericordia di Isola Capo Rizzuto” realizzato da Pino Nano con la prefazione dell’ex Procuratore Nazionale Antimafia Piero Luigi Vigna.
Infine, il Ministro ha assicurato a Sacco il suo interessamento per i temi trattati.
"Incontri come questo – ha commentato Leonardo Sacco – chiariscono perfettamente quel che intendono le Misericordie d’Italia e la Misericordia di Isola Capo Rizzuto quando orgogliosamente sottolineano il loro ‘senso dello Stato’. Occorre il dialogo con lo Stato, che è un ‘amico’ e non un ‘nemico’. Questo vale per il Governo, per la Prefettura, per le Forze dell’Ordine, per gli Enti locali: sono ‘amici’ del cittadino. Le Misericordie – questo ho cercato di dire al Ministro - lavorano quotidianamente all’attuazione del principio di sussidiarietà previsto nella Costituzione, stando con convinzione e passione dalla parte dello Stato e contribuendo alla costruzione della ‘legalità organizzata’ tanto cara al Procuratore Vigna".

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI