Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 08 Luglio 2020

A Lamezia la convention dei Riformisti Italiani

Dopo la ben riuscita e molto partecipata manifestazione di Milano del 26 novembre scorso, nella quale è stato presentato il Manifesto, anche in Calabria, come è avvenuto e sta avvenendo nelle altre regioni, l’On. Stefania Craxi presenterà il progetto politico dei “Riformisti Italiani”, al quale hanno aderito i “Socialisti uniti-Psi” dell’On. Saverio Zavettieri, che in questi anni si sono sempre più caratterizzati, in Calabria e nel Paese, quale unica forza socialista libera ed autonoma collocata nel solco del socialismo riformista e liberale e che oggi sono impegnati, a tutti i livelli ed in tutti i contesti (locale, regionale, nazionale), nell’organizzazione e nel radicamento sul territorio del nuovo soggetto politico riformista.
La convention regionale dei “Riformisti Italiani”, che si terrà il 27 gennaio alle ore 16:00 presso il Teatro Politeama, ubicato in via Matarazzo in Lamezia Terme, vedrà la partecipazione di una qualificata delegazione dei Socialisti uniti-Psi di Crotone e del comprensorio.  
Il nuovo soggetto politico, appunto i “Riformisti Italiani”, nato quale sintesi unitaria dei riformisti socialisti e dei liberali, rompe definitivamente lo stato di isolamento minoritario in cui ha dovuto sopravvivere dalla metà degli anni ‘90 in poi l’area laica, liberale e riformista.
Un soggetto per il quale si sono aperti spazi notevoli, derivanti dalla crisi e dal fallimento del bipolarismo maggioritario e dal vuoto di riformismo a seguito della liquidazione giudiziaria del Psi, un vuoto che i novelli e sedicenti riformisti della Seconda Repubblica, collocati sia a destra che a sinistra, non hanno saputo colmare in quanto provenienti da esperienze ed organizzazioni politiche prive di tradizione, cultura e prassi riformiste.  
I “Riformisti Italiani”, unica novità nello scenario politico nazionale, sono il punto di riferimento non solo dei socialisti autonomisti e riformisti ma anche di quei cittadini e di quegli elettori, di orientamento laico-liberale, privati per troppi lunghi anni dei loro riferimenti politici.
Siamo certi che, con la presenza e con l’iniziativa politica dei “Riformisti Italiani”, il ruolo dei riformisti, dei laici, dei liberali, non sarà né subalterno né marginale e la loro voce non sarà sopraffatta.
Il movimento dei “Riformisti Italiani”, che con Stefania Craxi abbiamo messo in campo, è vitale, è il solo per cultura e per prassi che possa liberalizzare un paese sclerotizzato ed anchilosato nei suoi corporativismi e nelle sue caste tese al conservatorismo ed imprimere una forte spinta al processo di rinnovamento e di crescita di cui ha fortemente bisogno la società italiana.  
Il nostro circolo territoriale dichiara la propria disponibilità a dialogare e ad aprire un confronto con quanti si richiamano e si riconoscono nella tradizione riformista, compresi i laici di ispirazione liberale nei quali sarebbe sbagliato non sottolineare e non rimarcare che sono avvenute evoluzioni di carattere riformista.
Il circolo, in città e nel comprensorio, vuole favorire tutte le occasioni più propizie per riunire definitivamente la famiglia dei laici di matrice liberale, tutte le forze del rinnovamento e del progresso, e per far radicare nel territorio una forza laica, liberale e riformista, autonoma ed autosufficiente, quella appunto dei “Riformisti Italiani”, che si caratterizzi per la sua capacità di analisi, di azione e di proposta politica. I “Riformisti Italiani” vogliono affermarsi, in città e nel comprensorio, come forza politica responsabile, mettendo al centro della propria azione politica l’interesse della collettività.
Pertanto, lanciamo un appello a tutti i socialisti liberi ed autonomi, ai socialisti senza tessera ma non senza identità, ai laici di orientamento liberale, a quanti si riconoscono nel riformismo socialista, a quanti hanno militato in partiti ed in movimenti laici di matrice liberale (Partito Repubblicano, Partito Liberale, Radicali), affinché contribuiscano, assieme a noi, alla ripresa ed al rilancio dell’iniziativa politica dei riformisti in città e nel comprensorio e, nel contempo, invitiamo gli stessi a partecipare alla convention regionale dei “Riformisti Italiani”.           

Il Coordinatore      
Franco Porcelli
Il Responsabile del tesseramento
Michele Calvo            






  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI