Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 22 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:827 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1461 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:990 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1688 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2444 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1956 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1947 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1897 Crotone

Royalties, Sulla replica alla Stasi

“Sulla vicenda delle royalties per Crotone, sono disposto a un pubblico confronto con la vicepresidente della Giunta regionale Antonella Stasi. Come, dove e quando lei ritiene”. Lancia questa proposta il consigliere regionale del Pd Francesco Sulla. “Quanto sull’argomento dovevo dire - aggiunge - l’ho detto. Ed a supporto dei miei molteplici rilievi ho allegato ampia documentazione. Sarebbe necessario, tuttavia, aldilà delle chiacchiere, che la Giunta regionale rispondesse a queste tre semplici domande alle quali sono interessati le amministrazioni comunali ed i cittadini della provincia di Crotone: 1)le tanto blaterate iniziative della Stasi e della Giunta Scopelliti quante risorse aggiuntive porteranno a Crotone? La mia risposta è: zero! 2)Arriveranno o no, almeno  i 64.520.396 euro a valere sui fondi europei previsti nell'accordo sottoscritto dalla Giunta Loiero con i Comuni costieri della provincia di Crotone? La mia risposta è: no! 3) Sarà mantenuto l'impegno, assunto dalla Stasi il 18 luglio scorso, per erogare i fondi che sono già nelle casse della Regione e che appartengono ai comuni del Crotonese almeno entro la fine dell'anno? La mia risposta, anche qui, è negativa”. Conclude il consigliere regionale del Pd: “La tiritera sulle imprese di famiglia e sugli imprenditori non la faccia a me la dottoressa Stasi. Chi ha avuto modo di confrontarsi con il sottoscritto, e lei in passato lo ha fatto più volte, peraltro con pubblici apprezzamenti,  conosce bene il rispetto e la considerazione che nutro nei confronti dell'imprenditoria sana. Soprattutto per quella che utilizza il meno possibile, o almeno con meno disinvoltura possibile,  i rapporti politici”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI