Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 08 Luglio 2020

"Il Pdl è unito"

È indubbio che l’Italia, così come tanti altri paesi a causa della crisi planetaria e per l’eredità avuta dei governi degli anni ottanta, sta attraversando la maggiore crisi dal dopoguerra ad oggi. La manovra che l’attuale esecutivo ha dovuta varare é stata necessaria e imposta dalla situazione internazionale. E comunque non pensiamo che nessuno voglia il male del proprio territorio, così come ogni crotonese, siamo sicuri, difenderebbe con qualsiasi forma e/o azioni un ente, come la provincia, ottenuto dopo tanti anni di lotta e che ci visti liberare da una situazione di sudditanza verso il catanzarese. Ma é nei momenti di maggiore difficoltà che necessita riscoprire il valore dell’unità e della coesione e lo spirito di sacrificio.

È nelle logiche e nei principi di questo partito, il PdL, un partito democratico, un partito moderato e riformista, che si pone sempre più come obbiettivo primario il radicamento ai territorio, un partito partecipato, capace di riconoscere le capacità e le competenze, e nei giovani quel ruolo importante per innescare quel cambiamento e quell’inversione di tendenza.

Quando tutto va bene, tutti si sentono espressione e rappresentanza, ma quando le cose non vanno totalmente nel verso giusto, ecco che si innescano i soliti meccanismi che potrebbero essere normali in un partito giovane, come potrebbe intendersi il PdL, ma ingiustificabili, per un ammiraglio con la barba bianca e con tante ore di navigazione, a testimoniare l’esperienza acquisita.

Siamo giunti al momento di prendere una decisione, se lavorare e contribuire a costituire un partito vero, un partito serio, un partito cui aderire, che abbia come obbiettivo principale: “il territorio, innanzitutto”.

Il nostro segretario nazionale Angiolino Alfano ha fatto un richiamo importante invitando tutti i sostenitori, dirigenti e rappresentanti istituzionale a lavorare tutt’insieme per un unico obbiettivo: il PdL.

Siamo fortemente convinti che il Presidente Zurlo, uomo di partito, amico di tante battaglie vittoriose e non, navigato nelle logiche partitiche, importante nel progetto di questo PdL, possa rivedere la sua posizione di autosospensione dal partito e, condividere con tutto il PdL crotonese e non, una forte azione di rilancio del nostro territorio a partire dall’ente provincia e del suo esecutivo. Un’azione che sia determinata, responsabile e condivisa con tutta la POLITICA: consiglieri provinciali, comunali e regionali, sindaci, rappresentanti istituzionali tutti e con tutto il partito.

In questo momento vi è il tentativo di rappresentare il PdL locale come un partito spaccato. Ma tutto ciò e’ tanto ridicolo quanto illusorio. I vari rappresentanti, dal nostro coordinatore regionale Peppe Scopelliti a quello nazionale Angiolino Alfano, noi Provinciali, siamo in perfetta sintonia. Un conto e’ la normale dialettica in un partito, altro la sua coesione e lealta’ intorno al suo leader Silvio Berlusconi.

A rafforzare quanto detto, ci teniamo a informare che già a partire dalla settimana prossima riprenderanno i lavori di partito che erano stati sospesi per le vacanze estive i primi di agosto. Il tutto con le convocazioni delle riunioni settimanali e a tema specifico, oltre alla ripresa delle riunioni nei vari paesi per le nomine dei vari direttivi cittadini, dove mancanti.

Il vive-coordinatore provinciale Barbara Brunetti

Il coordinatore provinciale Umberto Lorecchio

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI