Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 21 Agosto 2019

La Biblioteca Frassati co…

Lug 24, 2019 Hits:856 Crotone

Taormina Film Fest: il ma…

Lug 08, 2019 Hits:3312 Crotone

A Nicole Kidman il "…

Lug 02, 2019 Hits:1325 Crotone

Maria Taglioni: 11 diplom…

Giu 24, 2019 Hits:1381 Crotone

Giuseppe Castagnino nomin…

Giu 14, 2019 Hits:1674 Crotone

Giornate Internazionali d…

Giu 13, 2019 Hits:2108 Crotone

"Trenitalia riveda gli orari"

La rimodulazione degli orari avviata da Trenitalia, sul finire dell’anno appena trascorso, ha richiamato l’attenzione del vice presidente della Provincia di Crotone con delega ai Trasporti Gianluca Bruno, sulla necessità di garantire al territorio, mediante  una serie di interventi concreti, l’adeguata erogazione dei servizi di pubblica utilità, in un territorio fin troppo penalizzato in termini di mobilità tanto interna che extra regionale. Il nuovo orario di Trenitalia prevede infatti per la tratta Ionica un convoglio unico che, con un numero piuttosto esiguo di carrozze, include i passeggeri diretti a Milano ed a Torino; anche i collegamenti con la Capitale risultano oggi particolarmente complessi, essendo venuta meno la via di collegamento lungo il tratto ionico. Dal vice presidente Bruno è arrivato un contributo in  termini di soluzioni migliorative che fronteggino alcune condizioni di particolare disagio percepito dai viaggiatori. In particolare è stata avanzata la richiesta di sdoppiare alcuni convogli, oltre che incrementare i collegamenti con Lamezia Terme tali da consentire maggiore efficacia nel fruire dei collegamenti ad alta velocità in partenza dallo scalo lametino. Le iniziative di incontro con i vertici di Trenitalia, sono stati estesi anche alla rappresentanza politica regionale, nelle persone del presidente della Giunta regionale on. Scopelliti e del consigliere regionale con delega ai Trasporti on. Orsomarso. L’interesse su questa problematica, oltre che spinto da motivazioni connesse alla mobilità territoriale, nasce anche dalla necessità di sostenere l’indotto occupazionale che tali convogli possono garantire rispetto ai lavoratori che negli anni hanno trovato la giusta collocazione professionale diretta ed indiretta in funzione di tali collegamenti ferroviari. Gianluca Bruno si è detto fiducioso sia  per la disponibilità mostrata da Trenitalia, sia per l’impegno condiviso che non tarderà ad arrivare da parte di quegli amministratori locali che sono impegnati affinché per tutto il territorio calabrese possano essere parimenti garantiti livelli di accettabilità discreti nei servizi al cittadino.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI