Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 21 Gennaio 2021

L’on. Salvatore Pacenza (Pdl) sulla pulizia delle acque marine superficiali

“È certo una risposta solerte e un impegno concreto della giunta regionale nei confronti di cittadini e villeggianti l’attivazione del servizio di pulizia delle acque marine superficiali di alcuni tratti della costa calabrese”.

Il presidente del Comitato regionale per la qualità e la fattibilità delle leggi, Salvatore Pacenza, plaude provvedimento di giunta regionale che fa seguito al bando di gara emanato nel giugno 2011 dal dipartimento Ambiente della Regione. Giunto in fase operativa, il bando prevede un importo totale pari a 875mila euro per il servizio di pulizia a mare con 14 battelli che assicureranno: l'individuazione di rifiuti solidi e liquidi; la raccolta meccanica dei rifiuti solidi galleggianti ed il loro stivaggio a bordo, in appositi contenitori; la raccolta di idrocarburi, oli e grassi; nonché il recupero di mucillagini generalmente costituite da sostanze grasse e schiumose che si presentano senza fenomeni di preavviso lungo le acque marine superficiali.

“Davanti al moltiplicarsi di reclami da parte dei cittadini, degli organi d’informazione, ma anche con l’incedere d’inchieste giudiziarie avviate da più Procure calabresi – prosegue l’onorevole Salvatore Pacenza – l’esecutivo regionale, ancora una volta, non si è tirato indietro davanti a un’emergenza che rischia di compromettere una già non esaltante stagione estiva. Senza contare che, nel frattempo, oltre al servizio di pulizia superficiale delle acque, il governatore Scopelliti aveva già provveduto a creare un’apposita task force tra Regione, Arpacal e Guardia costiera per incrementare il monitoraggio e il controllo della costa. Circa il fenomeno delle acque marine sporche – prosegue l’onorevole Pacenza - concordo con quanto dichiarato dall’assessore Pugliano che, sul fenomeno dell’acqua sporca, ha parlato di una gestione approssimativa del sistema di depurazione in alcuni tratti della costa. Non è certo una novità questa denuncia compiuta dall’assessore – prosegue l’onorevole Pacenza – speriamo che, oltre alla somma urgenza, adesso ci si preoccupi di risolvere in via definitiva una problematica che viene a galla, è il caso di dirlo, ad ogni nuova estate”.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI