Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 08 Dicembre 2021

Quattro arresti e sei denunce per rissa

Nella giornata di lunedì, personale della Squadra Volante della Questura di Crotone, a seguito di un'intensa attività infoinvestigativa ha tratto in arresto nr 04 persone e ne ha deferito in stato di libertà altre 06 alla competente A.G. per i reati di lesioni gravi, minacce, porto abusivo d'arma, percosse, favoreggiamento, false dichiarazioni e minacce a P.U.

 

Nell’occorso sono stati tratti in arresto per il reato di rissa aggravata: CARCEA Eugenio, classe 1964, SCRENCI Giuseppe, classe 1972, CARCEA Alberto classe 1989 e CARCEA Mario classe 1988.

 

Nello specifico si apprendeva che la rissa, che aveva avuto inizio nella serata di sabato 19 u.s. sul lungo mare C. Colombo e ripresa nella mattinata di ieri nei pressi dell’abitazione degli arrestati, era scaturita a seguito di dissidi con una famiglia residente nel medesimo quartiere popolare denominato 300 alloggi.

 

Nella serata di sabato le su indicate persone si erano scontrati con i rivali nei pressi del noto bar Hemingway sito su questo lungomare C. Colombo, nel corso del quale dalle parole si è subito passati alle vie di fatto, con calci, pugni e schiaffi e non sono mancati i lanci di bottiglie sedie e suppellettili. Sembrava che il tutto si fosse risolto ma nella mattinata successiva vi è stato un ulteriore scontro violento nel quale tra i vari feriti ha avuto la peggio un ragazzo portatore di handicap (sordo muto) che ha riportato lesioni gravi con evidenti perdite ematiche in più punti della testa.

 

Nel corso delle indagini si è proceduto al deferimento in stato di libertà delle seguenti persone C. S.,classe 1985, C. R., classe 1966, C. T.,classe 1977, C. S., classe 1983, M. V., classe 1987 e C. C., classe 1969, che a vario titolo hanno preso parte alle risse.

 

Inoltre nella serata di ieri il medesimo personale in esecuzione di specifici servizi disposti dal Questore di Crotone Dott. Giuseppe GAMMINO volti al contrasto ed alla repressione del fenomeno della prostituzione che sta creando notevole allarme sociale, ha proceduto al controllo ed identificazione di numerose cittadine nigeriane, inequivocabilmente dedite all’attività di meretricio, le quali venivano bloccate ed accompagnate in questura per gli accertamenti del caso.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI