Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 03 Marzo 2021

Le Castella - Concluso il “Corso Allievo Istruttore d'Altura”

AMP_FIV[1]

 

Nei giorni scorsi si è concluso nel tratto di mare antistante il Porto di Le Castella il “Corso Allievo Istruttore d'Altura” della Federazione Italiana Vela, uno dei primi appuntamenti in Italia per la nuova specializzazione dei tecnici nella vela per grandi barche. Tenuto dalla Federazione Vela di Genova e dal Comitato VI^ Zona Fiv, con il patrocinio dell’Area Marina Protetta “Capo Rizzuto”, ha rappresentato un evento pilota a livello nazionale per coniugare i fini istituzionali dell’Amp con quelli di una Federazione sportiva. Tale esperienza ha certamente l’obiettivo di formare professionalità nel settore degli sport acquatici, ma soprattutto mira a creare i presupposti per uno sviluppo turistico-sportivo assolutamente sostenibile, attraverso l’organizzazione a Le Castella di manifestazioni sportive, regate e raduni tecnici. I migliori formatori italiani sono stati impegnati a confrontarsi con le rinomate condizioni di ventilazione del Golfo di Squillace. A partecipare al corso sono stati ammessi 10 velisti, in parte calabresi, ma anche provenienti da altre regioni, si sono alternati tra esercitazioni in mare e lezioni in aula dalle 9 del mattino fino a sera. Occasione importante per far conoscere ai vertici nazionali della Fiv un campo di regata, quello di Le Castella, che sicuramente saprà farsi apprezzare per candidarsi ad ospitare manifestazioni veliche di sempre maggior levatura tecnica. Il corso è stato tenuto dai formatori F.I.V. Guido Burattini, Walter Cimaglia e Salvatore Savasta, dal coordinatore Salvatore Zagarella, per la di meteorologia è intervenuto il Com.te Nello Matarazzo. Per una settimana si sono tenute lezioni nella sala riunioni dell’A.M.P. ed uscite in mare a bordo di tre barche d’altura ed un gommone messi a disposizione dal Circolo Velico di Le Castella. Il primo evento voluto dalla Ostro Sailing Team, il Circolo Velico di le Castella, l’unico ad avare sede e base nautica nell’Area Marina Protetta “Capo Rizzuto”, già dopo soli sei mesi di vita, ha permesso di testare le capacità organizzative che saranno messe a dura prova durante la stagione estiva con un calendario che prevede regate di derive, raduni tecnici e corsi di specialità che vedranno scendere in campo i nuovi Allievi Istruttori d’Altura formati nei giorni scorsi. Durante i giorni di lavoro sono state evidenziate le particolari peculiarità di un territorio che può utilizzare, grazie alla collocazione strategica, sulle rotte antiche e moderne, lo sviluppo della nautica da diporto come sicuro volano di crescita sostenibile. Tali politiche dovranno passare necessariamente attraverso una maggior consapevolezza da parte delle amministrazioni locali ed un impiego più appropriato del know-how già esistente sul territorio con aziende che operano da anni nel settore. Sia la Federazione Vela, che già da anni sottoscrive un protocollo d’intesa con il Ministero dell’Istruzione per la diffusione della vela nelle scuole, come pratica sportiva mirante all’educazione ed al rispetto ambientale, che l’Ente Gestore dell’A.M.P., in stretta collaborazione con il Ministero dell’Ambiente per la naturale propensione a favorire lo sviluppo di attività a basso impatto, creano terreno fertile alla creazione di una Conferenza di Servizi tra i tre Ministeri interessati (Infrastrutture, Ambiente e Finanze, per il Demanio) che la Ostro proporrà al fine di superare l’attuale stallo delle infrastrutture funzionali a tale sviluppo, in prima istanza l’area portuale di Le Castella, ma più in generale la creazione del Piano dei Porti sia della Provincia di Crotone che di quello regionale. La manifestazione si è conclusa in maniera conviviale a bordo della Motonave “Navytour” con una cena che ha riunito velisti e simpatizzanti convenuti da tutta la nostra regione alla presenza del presidente della Provincia, Stano Zurlo e del vice presidente Ubaldo Prati. “Iniziative come questa danno lustro al nostro territorio provinciale e dimostrano –dichiara il presidente Zurlo- la naturale vocazione turistica del crotonese. Un ringraziamento ai promotori del corso ed a quanti, nei giorni scorsi, si sono adoperati per la buona riuscita dell’evento”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI