Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 05 Aprile 2020

Il PD critica il ministro Matteoli

Nel pomeriggio di ieri, dopo aver assistito al comizio di Cesare Salvi, la piazza si preparava ad accogliere in pompa magna il comizio della candidata a sindaco Dorina Bianchi, sponsorizzata come di consueto dal Governatore Scopelliti e dal ministro di turno, Altero Matteoli.

Noi, gruppetto del PD, ricordavamo intanto l’ultima visita a Crotone del Ministro Matteoli, nel febbraio 2005, quella in cui il Ministro annunciava che nelle settimane a seguire sarebbe partita la bonifica del sito di interesse nazionale di Crotone. “Le procedure amministrative sono concluse” – riportavano i giornali. “Bonifica al via, parola del Ministro Matteoli”, così leggevamo sulla stampa che spiegava, sempre per bocca del ministro, che le operazioni di disinquinamento dell’area industriale di Crotone sarebbero partite dal sito dell’ex Pertusola Sud per poi estendersi alle aree circostanti.

Promesse da marinaio, parole al vento!

Ci interrogavamo: vale la pena aspettare il comizio del Ministro, prima del quale parlerà anche il Presidente Scopelliti, tanto affannato in questo periodo a far credere ai crotonesi che tanti sforzi e soprattutto tanti euro sta elargendo per la sanità crotonese, per le royalties, ect. ect.

Abbiamo tutti concordato alla fine che più che assistere ad un comizio ci toccava assistere ad una farsa, allora tanto valeva portare i propri figli ad assistere allo spettacolo dei burattini. E così abbiamo fatto.

Ma finito lo spettacolo, quello dei burattini, di ritorno a casa siamo passati da piazza della Resistenza, quella piazza che ancora qualcuno si ostina a chiamare piazza Municipio, ed abbiamo sentito solo le parole conclusive dell’arringa di Matteoli, ministro alle Infrastrutture e Trasporti e sindaco di Orbetello. Non eravamo seduti, ovviamente, altrimenti avremmo fatto un balzo sulle sedie nel sentire il Ministro che diceva ai crotonesi: “avete fatto bene a votare Dorina al Senato” perché Dorina è una brava senatrice!

A questo punto volevamo giusto puntualizzare, per coloro che hanno la memoria politica corta, che la senatrice Dorina Bianchi non l’abbiamo votata in quanto Dorina Bianchi, ma è stata eletta grazie ad una vergognosa legge elettorale che non consente agli elettori di scegliere i propri rappresentanti al Parlamento e che sicuramente Dorina Bianchi è stata eletta grazie al Partito nel quale è stata candidata, ovvero il PARTITO DEMOCRATICO, quello in cui lei militava prima di muoversi così bene tra i banchi del Senato tanto da fare un salto all’UDC, che probabilmente domani passerà direttamente alla corte di Berlusconi. Perché quando si dice che Dorina a Roma si muove bene probabilmente ci si riferisce proprio a questo suo muoversi con disinvoltura tra i banchi del Parlamento.

E poi Ministro, a lei proprio non si addice di fare le arringhe in favore di qualcuno, al massimo dovrebbe pensare alla giustificazione da dare ai crotonesi per quella bonifica che ancora aspettano e dovrebbe poi giustificare come mai a Cosenza ha promesso che nel 2013 sarà finita l’A3 e a Crotone promette che sempre nel 2013 sarà fatta la SS 106. Se dovesse riuscire a mantenere entrambe le promesse credo che grideremmo anche noi: Altero Santo subito, ma, siccome dubitiamo, crediamo che lei abbia annunciato il completamento di queste due infrastrutture tanto importanti per il nostro territorio per il 2013 perché casualmente proprio in quell’anno saremo chiamati alle urne per il rinnovo del Parlamento.

Come dire Ministro, lei che è stato sia Ministro dell’Ambiente che dei Trasporti e delle Infrastrutture, due settori per cui il nostro territorio soffre incredibilmente, ci pare proprio il meno indicato a venire a parlare con i crotonesi.

Partito Democratico Crotone

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI