Associazioni giovanili, la Provincia approva il regolamento dell'albo

Il presidente della Provincia di Crotone, Stano Zurlo, comunica che nella seduta del Consiglio provinciale del 4 aprile è stato approvato il regolamento per l’iscrizione e la tenuta dell’albo delle associazioni giovanili della Provincia di Crotone. Si tratta di uno strumento di cui l’amministrazione ha voluto dotarsi per perseguire quanto enunciato dall’art. 1 comma 12 del proprio statuto che stabilisce che l’Ente intermedio “valorizza libere forme associative che siano ispirate a principi di democraticità e pubblicità, con particolare riferimento alle associazioni culturali e di volontariato ed alle forme di cooperazione sociale”. Nell’esercizio delle proprie funzioni, la Provincia esprime proposte e promuove progetti inerenti le problematiche del mondo giovanile nei suoi vari aspetti, l’istituzione dell’Albo consentirà alla Provincia di avere un quadro formale e sostanziale delle associazioni esistenti sull’intero territorio provinciale e dare attuazione a quanto, tra l’altro definito sia nell’Accordo di Programma Quadro in materia di Sport e Politiche Giovanili firmato tra il Governo della Repubblica e la Regione Calabria. In tale direzione la Provincia, già dal mese di dicembre 2010, sotto l’impulso dell’allora assessore alle Politiche giovanili, Gianluca Bruno, ha inteso lavorare su questa tematica è dare maggiore vigore all’Ufficio delle Politiche giovanili ed attraverso la costituzione dell’ Albo si è voluto dare maggiore visibilità alle forme associative giovanili e promuovere la loro attività ed il rispetto della loro autonomia. Si tratta, quindi, di uno dei primi interventi individuati come strumento necessario per la creazione di azioni concrete per prevenire e arginare il fenomeno del disagio giovanile e soprattutto per incentivare le loro idee. In questa ottica l’Albo si propone come una risorsa territoriale per rispondere alle esigenze di forte sostegno finalizzato soprattutto per dare voce e concretezza a coloro che hanno tanto da offrire ad un territorio come il nostro. Sono loro, infatti, i giovani, che possono offrire risposte concrete ai loro bisogni divenendo attori protagonisti nella programmazione e nella progettazione degli interventi a loro diretti. Attraverso l’Albo delle associazioni giovanili si vuole, in pratica, dare spazio a una parte di generazione fatta di ragazzi che ha tanto da dare al territorio a cui appartengono e per evitare che vadano via, vengono chiamati ad essere cittadini attivi e responsabili ed a condividere, con altri ragazzi il senso di bene comune, di solidarietà intesa come condivisione di idee, valori, diritti e doveri. In linea con questo principale obiettivo, si intende attuare una politica che sappia incidere sulle scelte, i modelli ed i valori del mondo giovanile, la loro disponibilità e capacità di partecipazione formale, il senso di appartenenza collettivo, la loro attitudine al dialogo sociale ed interculturale. In altri termini l'esercizio della cittadinanza attiva attraverso la ricostruzione del legame sociale con una logica di "generatività sociale". Tutte le associazioni iscritte all’Albo avranno diritto a partecipare alla Consulta provinciale dei Giovani ed a partecipare attivamente a tutte le iniziative rivolte alle tematiche giovanili messe in atto dalla Provincia di Crotone, per le quali l’iscrizione all’Albo sarà considerato requisito preferenziale. La Giunta, nel rispetto delle norme regolamentari vigenti nell’Ente e fatte salve le priorità organizzative ed istituzionali che l’Ente deve assicurare, potrà garantire alle  associazioni iscritte all’Albo: a) l’utilizzo gratuito per le proprie iniziative della Sala Azzurra previa autorizzazione del dirigente di pertinenza, delle Aule Magne delle Scuole superiori di competenza provinciale, previo nulla osta dei rispettivi Consigli di Istituto, nonché di Sale messe a disposizione dalla Provincia; b) la consultazione delle Gazzette Ufficiali e dei Bollettini Ufficiali della Regione; c) il patrocinio alle iniziative con il concorso, se necessario e compatibile con il bilancio, di un contributo per le stesse. Inoltre l’amministrazione provinciale nella direzione del nuovo Bando “ProvinceGiovani”, emanato dal Ministro per la Gioventù Giorgia Meloni, sta predisponendo una propria idea progettuale che intende dar vita ad una serie di iniziative ed attività rivolte al mondo giovanile e all’associazionismo.

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI