Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 16 Agosto 2022

La Fondazione D’Ettoris torna a premiare gli studenti crotonesi

Si è svolta martedì 31 maggio presso la Sala Conferenze dell’Istituto Sandro Pertini, la storica premiazione della Fondazione D’Ettoris dedicata al fondatore Pino D’Ettoris.

Dopo la i saluti iniziali di Maria Grazia D’Ettoris il Presidente della Fondazione, Antonio D’Ettoris, ha regalato ai giovani presenti alcuni spunti di riflessione di filosofi e pensatori del 900 di grande spessore: Gustave Thibon, Giovanni Reale e George Bernanos. A valorizzare le toccanti parole del Presidente sulla necessità di conoscere il passato per comprendere il presente e costruire il futuro, anche alla luce del conflitto in Ucraina, è stata l’esibizione della cantante Maria Vittoria Mungari, accompagnata dalla pianista Alessia Rizzuti, che ha eseguito Futura di Lucio Dalla e Depende di Jarabe de Palo.

La serata ha visto premiati i ragazzi che nell’anno scolastico 2019/2020 hanno partecipato alle attività della Fondazione, i giovanissimi dell’Istituto Giovanni XXIII, plesso Montessori, gli studenti ormai non più bambini ma adolescenti, degli Istituti Rosmini e Alfieri, che hanno ricevuto il premio accompagnati dalle storiche insegnanti, vivamente commosse in questo giorno tanto atteso.

 L’attore Francesco Pupa è intervenuto con un monologo tratto dal film Il grande dittatore. La sua magistrale interpretazione ha catturato e scosso l’attenzione del pubblico.

Il Liceo Scientifico ha visto premiate ben due classi per i lavori e l’attiva partecipazione alle attività promosse della Biblioteca Pier Giorgio Frassati in riferimento agli anni scolastici  2019/2020 e 2020/2021.

Numerosi anche i premi singoli per le valide recensioni dei testi letti.

La serata è terminata con  un ulteriore intervento musicale: Viva la libertà di Jovanotti e Viva la vida dei Coldplay che col loro ritmo hanno coinvolto i presenti nell’esecuzione. Francesco Pupa, in chiusura, ha recitato Imagine di John Lennon. I saluti finali, all’insegna di un sentito “arrivederci”, hanno stretto ancora una volta in un abbraccio immaginario la Fondazione e i giovani lettori crotonesi.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI