Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 03 Luglio 2020

L’arte di Gerardo Sacco celebra il beato Giovanni Paolo II nello speciale di Porta a Porta su Rai Uno

IMG_0085

 

Domenica 1 maggio su Rai Uno, all’interno del programma condotto da Bruno Vespa “Porta a porta”, è stata presentata l’opera realizzata da Gerardo Sacco in occasione della beatificazione di Papa Giovanni Paolo II. Ospiti della serata, importanti personalità della politica, e dello spettacolo come: Walter Veltroni, Pier Ferdinando Casini, Walesa, Michele Placido, Andrea Bocelli e tanti altri ancora.

Un modo questo per esprimere e dimostrare il forte legame tra il maestro Sacco ed il Beato, il quale nel 1984 si recò in visita proprio in Calabria e ricevette diverse opere realizzate dall’orafo crotonese.

Gerardo Sacco ha di continuo parlato dei suoi incontri avvenuti in Vaticano con Giovanni Paolo II, come momenti di forte spiritualità. Da sempre infatti l’arte sacra ricopre un ruolo fondamentale per la sua ispirazione e la sua creatività; “è un’emozione diversa, quella che provo ogni qual volta porto alla luce un’opera sacra”, sono queste la parole dell’orafo.

Per questo importante evento, è stato creato un dittico in argento 925/000 in alto rilievo cesellato a mano e montato su base in plexiglas. Il maestro Sacco si è ispirato alla famosa frase di Giovanni Paolo II: “ Aprite, anzi spalancate le porte a Cristo”, e partendo da questo assunto, sulla parte destra dell’opera, è stata riprodotta  l’effige del Papa benedicente, sulla parte sinistra invece, un sole che rappresenta il Cristo raffigurato con il Suo ideogramma, il quale squarcia le nuvole, quasi a voler riprendere visivamente la frase del Papa.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI