Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 02 Dicembre 2021

Il Soprano Elena Malakovskaya incanta

Un concerto veramente dei grandi avvenimenti, quello che ci ha regalato il soprano Elena Malakovskaya accompagnata dall’orchestra “O Stillo” , Domenica  17 Ottobre 2021, nella Cattedrale di S.Severina.

Il concerto s’inseriva nella programmazione Stagione Concertistical’Hera della Magna Grecia” 4° Edizione della Società Beethoven di Crotone.

Un’artista veramente completa la Malakovskaya, con una voce calda, morbida, ricca di armonici e con una estensione ampia  che spaziava  dai suoni più gravi a quelli più acuti  arricchiti da una  tecnica a di poco perfetta, che ha presentato un programma di indubbia raffinatezza   incantando   il numerosissimo pubblico presente che non ha lesinato applausi calorosissimi.

Il programma comprendeva: W.A. Mozart - “Porgi amor” dall’opera “Le Nozze di Figaro”,V. Bellini - “Casta Diva” dall’opera “La Norma” , G.Puccini - “In quelle trine morbide” dall’opera “Manon” , G.Verdi -“Ave Maria” dall’opera “Otello” , A.Catalani -“Ebben n’andrò lontana” dall’opera “Vallì”, G.Puccini -“Vissi d’arte” dall’opera “Tosca” , A.De Curtis -“Non ti scordar di me”  , G.Puccini - “Un bel dì vedremo”  .

“Casta diva” -  “Vissi d’arte” –  “Ave Maria”  , solo per citare alcune delle arie  che l’artista ha eseguito, ricche di sensazioni impressivo - descrittiviste prive di ostentazioni virtuosistiche sono state rese dall’artista in maniera mirabile trasmettendo al pubblico presente le stesse sensazioni  che l’artista viveva in quel momento (cosa questa non facile anche per i più grandi virtuosi).

Il tutto sostenuto da un’orchestra coesa che ha saputo sottolineare i virtuosismi artistici del soprano.

Un’orchestra che si è inserita mirabilmente nel tessuto del programma eseguendo all’inizio e al centro  due concerti di Vivaldi uno per sola orchestra in Do Magg. e uno  per  violino e orchestra in Sol min. con il solista M°  Giuseppe Arnaboldi che, con una finezza tecnica,  veramente rara,  ha saputo imprimere ai brani un equilibrio  e una lettura  veramente suggestiva, frutto questo, di grande virtuosità  e maturità interpretativa.

Veramente una gran bella serata artistica delle  grandi occasioni.

Naturalmente, come dicevamo, applausi calorosissimi e bis a ripetizione.

Prossimo concerto Sabato 23 Ottobre con la violinista Karen Su che eseguirà le “Stagioni Vivaldiane” sempre  a Santa Severina, alle ore 19,00.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI