Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 24 Febbraio 2017

Comune, Pugliese: serve dialogo sulle linee di sviluppo del territorio

Perseguire la finalità dello sviluppo di un territorio significa cooperare nell’individuazione e nel perseguimento di strategie di medio-lungo termine, un’attività complessa che, se ben condotta, genera nel tempo impatti sul territorio. Eppure, al momento la Camera di commercio di Crotone non riscontra che vi sia con l’Amministrazione comunale quell’auspicato dialogo finalizzato a tracciare insieme le linee di sviluppo del nostro territorio. Le istituzioni non possono permettersi di operare come monadi, ancor più con riferimento ad un tema così delicato e che tante conseguenze ha sulle vite dei cittadini e delle imprese”. Sono le parole con cui Alfio pugliese, Presidente dell’Ente camerale di Crotone, invita il Comune ad una maggiore collaborazione al fine di una fattiva sinergia istituzionale.

Ricordiamo che la Camera di commercio di Crotone è un ente pubblico che opera per legge con la finalità dello sviluppo della provincia di competenza. Nel suo Consiglio siedono i rappresentanti delle diverse categorie produttive, designati dalle associazioni di categoria, nonché i rappresentanti del mondo sindacale e dei consumatori. I Consiglieri camerali ragionano le politiche di sviluppo della provincia di Crotone e, con l’operato dell’Ente, le attuano nel corso degli anni producendo significativi benefici per l’interesse pubblico – prosegue Pugliese – Inoltre la Camera di commercio svolge un importante opera di analisi dell’andamento della situazione socio-economica della provincia di Crotone, pubblicando Osservatori e studi indispensabili per chi compie scelte politiche.  Pertanto, riteniamo che anche il Comune capoluogo, nell’approcciare il tema dello sviluppo, possa e debba ritenere la Camera di commercio e il mondo delle imprese come uno dei principali interlocutori”.

Apprendiamo dalla stampa che, appena qualche giorno fa, il Sindaco di Crotone Ugo Pugliese ha tenuto a battesimo un nuovo ‘tavolo permanente per lo sviluppo’ al fine di ‘fare squadra per il futuro della città’. Eppure notiamo con rammarico che all’incontro hanno preso parte, oltre ai componenti della giunta comunale, i segretari dei sindacati confederali, il presidente di Confindustria e l'on. Flora Sculco, consigliera regionale.  Quindi, non soltanto non è stata invitata la Camera di commercio di Crotone che rappresenta le attività produttive al completo ma neanche le stesse associazioni di categoria, ad eccezione della sola Confindustria. Nel leggere dal comunicato del Comune apprendiamo che l’obiettivo del tavolo è quello di condividere un percorso di cooperazione e di concertazione, e non possiamo non rilevare che, anche in questo caso, si è partiti col piede sbagliato, con una svista che denota una punta di superficialità.

“La creazione del tavolo, inoltre, non è che l’ennesima riprova di un modello adottato dal Comune fin dagli esordi e ripetuto anche in occasione di altre tematiche di rilievo per il territorio, come in occasione della convocazione del tavolo sulla bonifica e di quello sull’aeroporto. Anche in quelle importanti occasioni è stata esclusa la Camera di commercio, ossia l’Ente che ha la legittima competenza sulla tematica dello sviluppo, e non è stata garantita la completezza delle associazioni di categoria che operano come rappresentanti delle imprese in provincia di Crotone e per la provincia di Crotone”.

Auspichiamo, dunque, che l’Amministrazione comunale decida di instaurare un dialogo costruttivo ed una collaborazione fattiva con tutti gli altri attori e protagonisti del mondo economico ed istituzionale del territorio affinché le strategie siano realmente condivise e partecipate e, come tali, visibilmente efficaci per il territorio – sono le parole conclusive di Pugliese – ed un particolare invito a collaborare con la Camera di commercio, Ente che non solo ha le competenze economiche sul territorio, ma che negli anni, grazie alla professionalità riconosciuta dei dipendenti, ha saputo sempre dare risposte propositive e positive su molteplici tematiche sia con riferimento all’economia provinciale che regionale”.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie.

LEGGI