Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 21 Ottobre 2021

Taranto, terra di successi per la Maria Taglioni

giorgia 1

Il concorso di danza “ DANCE & DANCE “ organizzato dall’Endas Provinciale di Taranto porta sempre bene all’Insegnante-coreografa Giusy Grande della Maria Taglioni ed alla scuola di Crotone tutta; quest’anno, e per il terzo anno consecutivi, una sua alunna ha ottenuto il primo premio nella categoria classico baby 2.

Ad aggiudicarsi il primo premioil 24 Gennaio al Palamazzola è stata Giorgia Silipo che ha presentato il balletto dal titolo Charlie Chaplin, coreografia di Giusy Grande; la giuria che ha assegnato questo importantissimo riconoscimento era composta dall’etoile internazionale Carlos Palacios e dai maestri e coreografi Bryan Bullard e Jelia Rossi.

Sempre il primo premio era stato assegnato nel Gennaio del 2015 a Bruno Marika con la coreografia dal titolo Amarcord e nel 2014 a Togo Gaia con Sbirulino.

Da sempre il lavoro della Maria Taglioni si è contraddistinto dalla volontà di individuare giovani e giovanissimi alunni con spiccate qualità per la danza e creare per loro coreografie adatte alle loro caratteristiche fisiche e artistiche; un lavoro di sinergia fra la Direzione e gli Insegnanti.

Tanti sono i brillanti risultati che ottenuti nei numerosi concorsi e rassegne ai quali sono invitati a partecipare gli alunni che frequentano la scuola di danza di Crotone e la sede di Strongoli Marina; ogni Insegnante è chiamato a mettersi in gioco continuamente creando ulteriori coreografie per solisti o gruppi a secondo della propria disciplina insegnata e delle caratteristiche dei propri alunni.

Anche e soprattutto le famiglie vengono coinvolte in questa filosofia di lavoro della Maria Taglioni per far capire ai propri figli che tutti devono partecipare costantemente alle lezioni quotidiane e si devono impegnare e dare il massimo delle proprie capacità per essere selezionati per i progetti “speciali” e quando questo avviene per un solista o un gruppo, lavorare ancora.

Poi le gratificazioni vengono continuamente e ripagano ampiamente dei sacrifici affrontati e coinvolgono anche coloro che vengono presentati ai concorsi anche con le normali coreografie dei saggi di fine anno.

giorgia 2

 

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI