Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 27 Settembre 2022

Lettera aperta al sindaco di Crotone

Siamo un gruppo di cittadini crotonesi, molto dispiaciuti per tutto ciò che succede nella nostra città, dove nessuno prende provvedimenti drastici. Quindi iniziamo col dire: GRAZIE SINDACO, veramente grazie di cuore per l’interessamento che ha per la propria città, dove ormai vive da moltissimi anni e dove ha pensato a far progredire soltanto la sua famiglia, mentre tutta la città sta cadendo a rotoli, sta morendo giorno per giorno.

Le vogliamo ricordare che anni fa Catania deteneva il primato di “città più sporca d’Italia”, ma oggi il PRIMO PREMIO l’ha vinto Crotone, perché è diventata la pattumiera d’Italia! Possibile che lei quando va in giro per le strade non nota nulla? Per esempio i portici di piazza Pitagora, che dovevano essere il salotto di Crotone, sono impraticabili, come tutto il resto: erba ovunque, aiuole incolte, tappeti di escrementi di cani e volatili dappertutto. Cittadina completamente affacciata sulla costa marina, eppure il porto è ancora in fase embrionale, fabbriche vendute e svendute per pochi spiccioli, ferrovia oramai defunta, i binari deserti e dimenticati, aeroporto in agonia perenne, strade rotte con buche e voragini, tombini colmi di detriti e sporcizia.

Ci sembra doveroso evidenziare l’inutilità dello spazio di fronte al Cimitero, tutti i complimenti agli ingegneri, architetti, ma soprattutto agli assessori che hanno utilizzato il denaro pubblico per appaltare il monumento del nulla, anzi della morte e non solo per la vicinanza col campo santo, ma per quei micidiali blocchi di marmo, spigolosissimi, un bambino che va in bicicletta e cade o un atleta che ama correre nel tempo libero una caduta sarebbe fatale per chiunque. Ma noi cittadini non riusciamo a percepire l’importanza di questa opera ancora in fase di realizzazione, non capiremo mai a cosa serve uno scempio del genere, quali ditte sono state agevolate?

Peccato! Siamo molto delusi , desidereremmo ammirare la nostra città come circa una quindicina d’anni addietro, in cui tutto o quasi funzionava.

Inoltre, a completare il suddetto quadro, ci giunge voce che circola l’idea di costruire un carcere per ospitare criminali pericolosi, chissà a quali politici potrebbe interessare una tale iniziativa.

Coloro che ci governano non dovrebbero solo stare a guardare oppure riunirsi solamente per racimolare un gettone di presenza ( ahinoi , pubblicamente scoperti davanti a tutta l’Italia!), dovrebbero invece rimboccarsi le maniche e stare dalla parte dei cittadini, chiedere la nostra collaborazione e lavorare tutti insieme verso la rinascita del territorio. Dovremmo vivere di solo turismo, perché abbiamo chilometri di fantastiche spiagge, boschi secolari, corsi d’acqua favolosi e tanti doni tutti naturali. Le antiche glorie di età romana e magno-greca le avete seppellite, il Castello di Carlo V è quasi un fastidio in mezzo alle strade, totalmente abbandonato a se stesso. Certo l’ignoranza annienta l’antichità e la cultura!

Basterebbe davvero poco per rimettere la marcia, ma se ci guardiamo intorno, non esistono alberghi, hotel sul lungomare, non troviamo resort sulla costa, se qualcuno avesse avuto l’idea di realizzare qualcosa per ospitare turisti e non solo, gli sono stati presentati miliardi di ostacoli. L’unica novità che ad ogni angolo sono spuntati B&B, ma che turismo ci aspettiamo, se adattiamo le vecchie abitazioni delle nonne ad alberghetti di serie B?

Siamo in grado di fare turismo solo con gli extra-comunitari, che accogliamo benissimo, la città intera è a loro disposizione, alle poste c’è sempre un nero che fa finta di non sapere per anticipare il turno, in questura fai lunghe file perché trovi solo loro che pretendono passaporti e permessi, al pronto soccorso hanno malattie prioritarie alle nostre, noi a fatica mettiamo i sacchetti di spazzatura nei cassonetti, loro li rovesciano a terra per rovistare, e così via la lista di belle azioni dei nostri turisti neri è lunga. Siamo i primi in Europa ad ospitare extra-comunitari, S. Anna è il c. d. a. più grande, ecco almeno questo è un primato. Ma dubitiamo che dietro tutto ciò non ci sia l’interesse di tanti, politici e non solo……

Bravi, bravi a tutta la classe che governa Crotone, Sindaco per primo!

Siamo ormai un paese senza regole, senza alcuna sicurezza e soprattutto SENZA FUTURO.

Ma volete svegliarvi tutti? Sarebbe ora.

 

Siamo un gruppo di Crotonesi veraci molto amareggiati ed indignati per la nostra città che versa ormai in condizioni pietose. Aspettiamo serie risposte, tradotte in buone azioni e sana politica.

 

IL GRUPPO DI CITTADINI

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI