Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 06 Luglio 2020

La proposta lanciata dal Sap condivisa da FdI

La proposta lanciata dal Sap riguardo la realizzazione della “Cittadella della Sicurezza” trova l’immediata condivisione da parte di Fratelli d’italia – Alleanza Nazionale.

«Il progetto di accorpamento degli uffici della Questura e del comando provinciale dei Carabinieri negli stabili, già realizzati ed in questo momento vuoti, della S. Paolo Srl – dichiarano i dirigenti di FdI-AN – è un esempio virtuoso di come chi opera sul territorio può proporre soluzioni di razionalizzazione della spesa non solo senza tagliare i servizi verso i cittadini, ma con uno sguardo all’efficientamento e al miglioramento dell’esistente».

FdI-AN in queste settimane ha già espresso la propria preoccupazione, proponendo un’interrogazione parlamentare al ministro dell’Interno, per i tagli lineari che interesseranno il compartimento sicurezza e che a Crotone si tradurranno nella soppressione di servizi come la Polizia Marittima, quella Ferroviaria e quella postale e della comunicazione, servizi essenziali per una provincia come quella pitagorica.

«In questa fase – dichiara il componente del coordinamento politico nazionale del partito, Gianfranco Turino – in cui la malavita organizzata sta attuando sul nostro territorio una vera e propria strategia del terrore, ci aspettiamo che lo Stato dia immediate e concrete risposte».

Una risposta puntuale, secondo i dirigenti di FdI, è rappresentata dalla proposta del Sap che, oltre a razionalizzare i costi e a consegnare alle donne e agli uomini ind ivisa un luogo di lavoro sano, sicuro e più idoneo, aumenta anche la capacità di coordinamento interforze.

«Ci auguriamo – conclude Turino – che le istituzioni locali, Comune in primis, si prodighino per dare peso politico alla proposta del Sap, invece di continuare a proporre soluzioni spot come quella della detassazione per quegli imprenditori che denunciano il racket. Una proposta inefficace quanto populista, che nulla aggiunge alla guerra alla malavita organizzata e alla ‘ndrangheta».

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI