Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 27 Novembre 2022

Le 4 Stagioni di Vivaldi …

Ott 29, 2022 Hits:1258 Crotone

La Maschera d’Argento di …

Ott 29, 2022 Hits:1297 Crotone

Marco Vincenzi virtuoso e…

Ott 21, 2022 Hits:1571 Crotone

Affidato realizza il nuov…

Ott 04, 2022 Hits:2263 Crotone

Successo per il pianista …

Set 30, 2022 Hits:2670 Crotone

Confindustria Crotone ha …

Set 23, 2022 Hits:2735 Crotone

Kiwanis insieme all'Unice…

Set 20, 2022 Hits:2512 Crotone

Santa Severina - Tre gior…

Set 15, 2022 Hits:3550 Crotone

La proposta lanciata dal Sap condivisa da FdI

La proposta lanciata dal Sap riguardo la realizzazione della “Cittadella della Sicurezza” trova l’immediata condivisione da parte di Fratelli d’italia – Alleanza Nazionale.

«Il progetto di accorpamento degli uffici della Questura e del comando provinciale dei Carabinieri negli stabili, già realizzati ed in questo momento vuoti, della S. Paolo Srl – dichiarano i dirigenti di FdI-AN – è un esempio virtuoso di come chi opera sul territorio può proporre soluzioni di razionalizzazione della spesa non solo senza tagliare i servizi verso i cittadini, ma con uno sguardo all’efficientamento e al miglioramento dell’esistente».

FdI-AN in queste settimane ha già espresso la propria preoccupazione, proponendo un’interrogazione parlamentare al ministro dell’Interno, per i tagli lineari che interesseranno il compartimento sicurezza e che a Crotone si tradurranno nella soppressione di servizi come la Polizia Marittima, quella Ferroviaria e quella postale e della comunicazione, servizi essenziali per una provincia come quella pitagorica.

«In questa fase – dichiara il componente del coordinamento politico nazionale del partito, Gianfranco Turino – in cui la malavita organizzata sta attuando sul nostro territorio una vera e propria strategia del terrore, ci aspettiamo che lo Stato dia immediate e concrete risposte».

Una risposta puntuale, secondo i dirigenti di FdI, è rappresentata dalla proposta del Sap che, oltre a razionalizzare i costi e a consegnare alle donne e agli uomini ind ivisa un luogo di lavoro sano, sicuro e più idoneo, aumenta anche la capacità di coordinamento interforze.

«Ci auguriamo – conclude Turino – che le istituzioni locali, Comune in primis, si prodighino per dare peso politico alla proposta del Sap, invece di continuare a proporre soluzioni spot come quella della detassazione per quegli imprenditori che denunciano il racket. Una proposta inefficace quanto populista, che nulla aggiunge alla guerra alla malavita organizzata e alla ‘ndrangheta».

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI