Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 24 Ottobre 2021

Inaugurata la mostra della fondazione D'Ettoris

Un_momento_della_mostra

È stata inaugurata sabato 23 maggio, presso la biblioteca Pier Giorgio Frassati, la mostra di arte pittorica e scritti storico-letterari organizzata dalla Fondazione D’Ettoris. La mostra viene allestita ogni fine anno scolastico e ha l’obiettivo di evidenziare le capacità artistiche e critiche degli studenti partecipanti alle iniziative Dossier storia, Le fate e le principesse vanno in biblioteca e Leggifilm. Tra gli scopi principali vi è anche quello di mettere in rilievo l’attitudine all’ascolto e all’osservazione degli alunni crotonesi. Sono ormai undici anni che la biblioteca Frassati si impegna in percorsi di lettura ad alta voce e i risultati sono soddisfacenti. Nel corso di questi lunghi anni si sono catalogati numerosi elaborati, i più significativi sono stati portati nel 2011 a Palazzo Arnone a Cosenza. Ogni anno vengono, invece, esposti i lavori dell’anno scolastico riguardanti le storie lette e viste attraverso film prestigiosi. Anche quest’anno i lavori sono di diverso genere, dai semplici cartelloni a quadri d’eccellenza come Don Pino Puglisi della II e III A della Benedetto XVI. Da menzionare anche le piccole sculture realizzate da singoli studenti, come La fisarmonica di Daria Savona della scuola Anna Frank, rappresentante l’oggetto musicale di Hans Hauberman, personaggio del film Storia di una ladra di libri o Il martello (di Sabrina Lio III E, Anna Frank) con cui Padre Pino Puglisi si aggiustò le scarpe dopo essere stato picchiato da alcuni mafiosi di Brancaccio. Interessante, inoltre, il libro con cucitura fatta a mano di Fabio La Pietra (III A, I.C. Vittorio Alfieri). Piccole, ma grandi idee che mostrano originalità. Originale è sicuramente il lavoro di Giulia Ceraudo (I C, I.C. V. Alfieri) sul film Nel paese dei mostri Selvaggi, un lavoro tridimensionale che racconta la storia. Di una certa importanza gli scritti, tra questi, poesie, recensioni racconti e semplici riflessioni dove si può comprendere la sensibilità delle nuove generazioni. Tra questi Letizia Colacino e Federica Pesce (II F, Anna Frank) o Cristina Imbrauglio e Federica Marcello (I C, Anna Frank). Da elencare anche i meravigliosi lavori colorati delle scuole M. Montessori e E. Codignola.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI