Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 14 Aprile 2021

Aeroporto necessario

L’aeroporto è necessario in un territorio come il nostro. Ed oggi siamo impegnati per fare in modo che alla data del 31 ottobre siamo pronti, e con gli atti amministrativi e tutte le carte in regola, per presentarci all’appuntamento con il cosiddetto “piano concordatario”. Questo, in sintesi, l’impegno scaturito dalla riunione tenutasi questa mattina presso la presidenza della Provincia di Crotone. All’incontro, presieduto da Stano Zurlo, hanno partecipato i sindaci di Crotone Peppino Vallone, Isola di Capo Rizzuto Gianluca Bruno, Cutro Salvatore Migale, Strongoli Michele Laurenzano, Crucoli Domenico Vulcano, Melissa Gino Murgi. Si tratta dei comuni della fascia costiera interessati all’erogazione delle royalties e che hanno, qualche tempo addietro, deciso di devolvere l’8% di queste provvidenze proprio alla società di gestione dello scalo aeroportuale. “Un impegno gravoso -è stato detto- ma indispensabile ed utile al territorio ed alle comunità”. Nel corso della riunione, caratterizzata da una serie di interventi anche di chiarimento fra i primi cittadini, sono stati analizzati nel dettaglio tutti i passaggi burocratici dell’iter ma soprattutto è stata sottolineata la necessità di supportare lo scalo provinciale alla luce dei voli già attivati da Ryanair su Pisa e su quelli imminenti per Roma e Milano. “E’ necessario –hanno proseguito i partecipanti- andare avanti nel cammino intrapreso. Un cammino nel quale abbiamo creduto sapendo che ogni sforzo, in un periodo di gravi difficoltà per i bilanci di tutti gli Enti locali, crea una ricaduta importante per il territorio. Oggi siamo chiamati ad un forte atto di responsabilità politica”. In conclusione della riunione il presidente Stano Zurlo ha ringraziato tutti i sindaci per la partecipazione. “L’aeroporto è essenziale –ha sostenuto Zurlo- ed ecco perché dobbiamo lavorare, credendoci, per fare in modo che oggi, al di là della necessaria presenza del pubblico, è strategico fare sempre più gioco di squadra ed aprire agli imprenditori. I voli già partiti, grazie all’accordo con Ryanair e che stando ai primi numeri, dimostrano la condivisione ed il gradimento dei cittadini, ci fanno ben sperare. A breve con la partenza dei voli per Roma e Milano, che mi risulta registrino già moltissime prenotazioni, avremo la dimostrazione concreta dell’essenzialità del nostro scalo. Uno scalo che, come abbiamo fatto sin dal giugno 2009, l’Amministrazione provinciale ha sostenuto guardando in prospettiva e compiendo una scelta vincente. Più lo scalo funziona e maggiormente il crotonese ha concrete possibilità di uscire dall’isolamento, garantire il diritto alla mobilità, puntare maggiormente sui naturali attrattori di sviluppo, e quindi turismo ed agricoltura. Tutti assieme abbiamo l’obbligo di condurre questa che è una battaglia importante. Una battaglia –ha concluso Stano Zurlo- che non è né di destra né di sinistra ma è di civiltà per lo sviluppo del territorio ”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI