Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 27 Settembre 2020

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:554 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1273 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2010 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1540 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1518 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1486 Crotone

Cerrelli: Crotone campo p…

Lug 07, 2020 Hits:1763 Crotone

Aci: lettera aperta sulla sicurezza stradale

Sono anni che l’Automobile Club di Crotone, con vari convegni organizzati, è impegnato a mantenere alta l’attenzione di autorità e cittadini sulle problematiche della sicurezza stradale:

1.     7 aprile 2004, né morti e né feriti sulle strade;

2.     26 novembre 2006, Convegno su trauma cranico dovuto a incidenti Stradali: Strategie di prevenzione “Quali conseguenze e quali speranze?” in collaborazione con l’Istituto Sant’Anna di Crotone;

3.     28 Aprile 2007, Convegno Interregionale sulla Sicurezza Stradale in occasione della settimana Mondiale della Sicurezza Stradale indetta dall’ONU;

4.     3 dicembre 2010, Convegno sul tema "Disturbi del Sonno, Sonnolenza ed Infortunistica Stradale", problemi di alcool e droga.

5.     E varie iniziative di Educazione e Sicurezza Stradale presso le scuole della Provincia, Giornata dell’Automobilista, ecc.  ecc….

Questo per cercare di far capire, che sulla strada bisogna avere rispetto per la propria vita ed in particolare per quella degli altri.

In questa città abbiamo un grosso problema, quella della viabilità resa ormai invivibile, mancanza di parcheggi, strade dissestate e piene di buche che possono provocare incidenti a volte molto gravi, poi ci sono gli automobilisti molto indisciplinati, che per guadagnare in minuto rischiano a volte anche la vita (non si fermano allo Stop, non mantengono la distanza di sicurezza, non allacciano la cintura di sicurezza, non usano il casco, non danno precedenza, sorpassi azzardati, il non rispetto della segnaletica e dei pedoni, semafori ignorati si passa anche con il rosso, ecc.).

Le varie campagne di sensibilizzazione sono indispensabili per far capire che rispettare le regole non solo è un dovere ma conviene anche. Siamo convinti che l’illegalità diffusa può essere vinta attraverso sanzioni ed interventi repressivi intelligenti. Per questo servono più controlli mirati perché ogni singolo automobilista non deve usare solo il piede per correre ma soprattutto deve usare la testa.

 

 

 

 

 

 

Rispetto al passato si nota un lieve miglioramento, con qualche automobilista che usa la cintura o qualche motociclista che usa il casco, ma Crotone resta una città con altissimo tasso di mancato rispetto di regole basilari. Lo dico con grande dispiacere perché amo moltissimo questa mia città e vedere spezzate molte vite umane ci rende tutti corresponsabili di simili tragedie.

Il 2011 potrebbe essere un anno cruciale per le Assicurazioni RC Auto. Il tavolo di confronto avviato dal Ministero dello Sviluppo Economico con l’ISVAP e l’ANIA, sulla base delle proposte presentate dalla stessa Autorità che vigila nel settore, rappresenta un’apertura che fino a qualche tempo fa sembrava insperata. Evidentemente c’è la consapevolezza di essere di fronte ad un problema serio, non più rinviabile che ha forti ripercussioni sull’andamento dell’economia nazionale e sui bilanci delle famiglie, soprattutto di quelle meridionali, visto che a Crotone si continuano a pagare le tariffe più salate per la copertura di tale rischio a discapito degli Automobilisti onesti e, da quello che si sente in giro, molti automobilisti usano la macchina con le assicurazioni scadute per tariffe molto alte che non riescono a pagare.

Ma quello della RC Auto è solo uno dei tanti mali di cui soffre la nostra martoriata città che, di anno in anno, scende sempre più in basso nella graduatoria della qualità della vita. E per non chiudere le porte alla speranza anche noi cercheremo di fare la nostra parte a partire dalla campagna di sensibilizzazione sulla Sicurezza ed Educazione Stradale, per una migliore formazione dei giovani collaborando con il Comune e la Provincia di Crotone, per il riscatto Sociale ed il rilancio culturale di questa terra.

Ci auguriamo che pure le Istituzioni siano pronte a dare il loro pieno contributo e che coloro i quali si candideranno alle prossime elezioni per il rinnovo dell’Amministrazione Comunale di Crotone tengano nella dovuta considerazione i problemi quotidiani patiti dalla cittadinanza.

Tra questi, le pessime condizioni delle strade, la carenza di parcheggi, l’incidentalità stradale e l’inquinamento meritano una particolare attenzione. Ma soprattutto, occorre occuparsi seriamente dei giovani, ai quali bisogna ridare speranza e fiducia nel domani, affinché cattivi modelli di comportamento non finiscano per imporsi come unico sistema di affermazione del proprio io. Il divertimento è indiscutibile purché non si trasformi in un rischio per la salute e per la vita propria e altrui, vedi Alcool, Droga ecc.

 

 

IL PRESIDENTE

Salvatore Zito

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI