Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 22 Settembre 2021

Santa Severina - Il trio …

Set 10, 2021 Hits:857 Crotone

Le Colonne d’Oro di Affid…

Ago 02, 2021 Hits:2637 Crotone

Maslow: non sapevo di ess…

Lug 13, 2021 Hits:2206 Crotone

Al Ministro Franceschini …

Lug 05, 2021 Hits:2149 Crotone

A Santa Severina Chopin e…

Giu 25, 2021 Hits:1733 Crotone

Michele Affidato insignit…

Giu 25, 2021 Hits:1361 Crotone

Scaramuzza: concluso un p…

Giu 25, 2021 Hits:1271 Crotone

Scaramuzza: si è svolto a…

Giu 19, 2021 Hits:1523 Crotone

Un progetto per ristrutturare Palazzo Caminiti

La Provincia di Crotone sta lavorando per ottenere un finanziamento, nell’ambito dei Contratti Locali di Sicurezza con un progetto denominato “Spaziamo in rete: il sociale per la sicurezza creativa e innovativa”. Tale finanziamento sarà utilizzato per Palazzo Caminiti, nel centro storico di Crotone. E’ quanto comunica l’assessore provinciale al Patrimonio Alessandro Carbone. Tra gli obiettivi vi sono la messa in rete su scala intercomunale di un programma di miglioramento sulla qualità sociale per favorire i rapporti interpersonali; lo sviluppo della qualità economica; la diffusione della qualità civica e della legalità nelle relazioni tra i cittadini residenti, tra gli stessi ed il patrimonio pubblico; la promozione della coesione sociale quale strumento di inclusione, di cooprogettazione dello sviluppo urbano, di controllo e prevenzione dei reati contro l’ambiente ed i beni comuni. Il progetto si candida a creare e rendere operativo il sistema delle relazioni giovanili territoriali attraverso la creazione di un distretto territoriale della creatività e dell’innovazione. Con il progetto “Spaziamo in rete” si intende superare i confini che attualmente separano creatività, innovazione economica, tecnologia e sociale, avviando un modello aperto capace di alimentare e valorizzare queste vicinanze e connessioni, riposizionando la funzione primaria che la creatività può svolgere nell’ambito delle politiche di sicurezza e legalità. “Al momento alcuni locali dell’immobile -dichiara l’assessore della Giunta Zurlo- sono stati concessi in comodato d’uso gratuito all’associazione “Libere Donne” che svolge una lodevole attività a tutela del mondo femminile. Nel momento in cui dovessero partire i lavori su Palazzo Caminiti -conclude Carbone- sarà garantita all’associazione un’adeguata sistemazione”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI